Covid-19, morto vigile del fuoco: anche il padre vittima del virus

Giuseppe Coco, 50 anni, è morto oggi a causa del coronavirus. Era attivo come formatore del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Il padre Vincenzo è morto la settimana scorsa

Giuseppe Coco, vigile del fuoco di 50 anni - sposato e padre di due figli -è morto oggi a causa del Covid-19. Era attivo come formatore del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. La settimana scorsa era morto il padre, Vincenzo Coco, anche lui vittima del coronavirus. I colleghi esprimono in queste ore difficili il cordoglio per la perdita di Giuseppe. Anche Vincenzo Magra, sindaco di Mascalucia, città di residenza del vigile scomparso, ha rivolto alla famiglia le condoglianze a nome di tutta la comunità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le reazioni: "Dolore e rabbia"

E' arrivato anche il commento di Carmelo Barbagallo, vigile del fuoco e sindacalista Usb: "Giuseppe è uno dei migliori istruttori aeroportuali in Italia e ha sempre dimostrato grande dedizione al lavoro. Ci lascia una grande persona: siamo vicini alla famiglia. Il corpo nazionale ha perso un grande vigile che ha contratto il virus mentre svolgeva il suo lavoro, a Capannelle. Era stato male e dopo è stato ricoverato al San Marco subito in terapia intensiva. Dopo alcuni giorni sembrava che stesse migliorando sino a quando è arrivata questa emobolia polmonare. Rimarrà indelebile il suo ricordo in tutti noi perché ci ha trasmesso tanto: è una giornata di dolore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Duro colpo ai Brunetto: le dinamiche del clan tra estorsioni, minacce e pestaggi

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

  • Coronavirus, in Sicilia tre nuovi casi: +1 nella provincia etnea

  • Sequestrate 15mila bombole di gpl pericolose a una coppia di catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento