Diffamazione a Bianco, M5S: "Solidali con Benanti e Iannitti"

Il Movimento 5 Stelle Catania è solidale con Marco Benanti e Matteo Iannitti, che saranno rinviati a giudizio per diffamazione nei confronti dell’ex sindaco Enzo Bianco: il Gip ha disposto l’imputazione coatta, dopo la richiesta di archiviazione della Procura

Il Movimento 5 Stelle Catania è solidale con Marco Benanti e Matteo Iannitti, che saranno rinviati a giudizio per diffamazione nei confronti dell’ex sindaco Enzo Bianco: il Gip ha disposto l’imputazione coatta, dopo la richiesta di archiviazione della Procura.  

"La libertà d’informazione, diritto inalienabile sancito anche dalla nostra Costituzione, a Catania sembra essere un’utopia - scrive il gruppo etneo dei Cinque Stelle - e lo strumento della querela spesso mira a silenziare le voci fuori dal coro. Iannitti ha soltanto diramato un comunicato stampa “politico” (su temi caldi: gruppi di potere della città e Pua) e Benanti lo ha pubblicato nel suo giornale online".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Secondo Bianco, assistito dal legale Giovanni Grasso (suo avvocato personale e, all’epoca dei fatti, componente del Collegio di difesa del Comune), in quel comunicato - ripetiamo, a nostro avviso, prettamente politico - ci sarebbero gli estremi per una querela per diffamazione. Il Movimento 5 Stelle si batte da sempre affinché venga garantita la massima libertà di espressione e di stampa. In commissione Giustizia, al Senato, è da poco iniziata la discussione del Ddl contro le liti temerarie per evitare che le querele, con richieste abnormi e infondate di risarcimento, possano diventare un’arma contro i giornalisti che pubblicano notizie 'scomode'".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Sicilia 15 nuovi casi di Coronavirus, nessun focolaio: quattro casi a Catania

  • Reati fiscali, coinvolti nomi della cordata interessata al Calcio Catania: gli arrestati

  • Sidra, giovedì 16 luglio sospesa erogazione idrica in un'ampia area di Catania

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 10 luglio 2020

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, auto contro tir: morta una donna, grave il figlio

  • Movida “affollata” al Banacher: disposta la chiusura per 5 giorni

Torna su
CataniaToday è in caricamento