Dissesto e fallimento del call center Qè, la replica della Di Bella srl

La società Di Bella srl replica alla notizia che la vede citata quale “destinataria di pagamenti preferenziali effettuato dalla QE srl oggi fallita"

La società Di Bella srl replica alla notizia che la vede citata quale “destinataria di pagamenti preferenziali effettuato dalla QE srl oggi fallita" e precisa:

“Non sussiste alcun collegamento tra Di Bella srl o i suoi amministratori e il sig. Patrizio Argenterio, le società da questi dirette o possedute e i soggetti di cui l’Argentario si è avvalso per l’amministrazione delle sue società. I pagamenti ricevuti dalla Di Bella Srl, tutti in periodo non sospetto, avevano fondamento in rapporti contrattuali trasparenti e risalenti negli anni.

La Di Bella srl precisa che, proprio sulla base delle indagini svolte dalla Procura della Repubblica, è stata accertata la sua estraneità - e quella dei suoi amministratori - al fallimento della Qui srl e alle eventuali operazioni distrattive compiute da chi amministrava detta società.

La Di Bella srl e i suoi amministratori ribadiscono la loro estraneità a qualsiasi ipotesi di reato e la piena fiducia nell’operato della Magistratura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia dei carabinieri, 38 arresti: nuovo colpo al clan Santapaola-Ercolano

  • In manette i "broker" della droga sotto il segno del Malpassotu e dei Santapaola

  • Lido "Le Capannine", armi e stupefacenti nei bungalow: arrestato Salvatore Raciti

  • Blitz antimafia contro Cosa nostra etnea, i nomi degli arrestati

  • Violati i sigilli al laboratorio dell'Etoile d'Or: nuova ispezione e chiusura del bar

  • Mafia dei Nebrodi e i rapporti con i Santapaola: arresti anche a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento