Gravina, la Dusty subentra a Mosema con procedura d'urgenza

L'ordinanza d'urgenza si è resa necessaria per garantire la continuità del servizio in attesa della definizione della procedura della gara settennale gestita dalla Srr

Da lunedì 15 aprile e fino al 30 maggio 2019, in seguito all'ordinanza d'urgenza emanata dal sindaco di Gravina di Catania Massimiliano Giammusso, la Dusty srl si occuperà della raccolta dei rifiuti solido urbani nel comune dell'area metropolitana.

L'appalto, che dovrebbe far transitare i Comuni della "Srr" verso la conclusione della gara settennale, prevede anche il servizio di spazzamento oltre alla raccolta differenziata il cui ultimo dato dichiarato dalla Srr Catania Area Metropolitana, è del 26,94 per cento per l'anno 2018.

L'ordinanza d'urgenza si è resa necessaria per garantire la continuità del servizio in attesa della definizione della procedura della gara settennale gestita dalla Srr, che ha già individuato nell'Ati Dusty srl-Ambiente 2.0, la ditta aggiudicataria.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Maxi confisca della Dia per circa 10 milioni di euro a un imprenditore di Paternò

  • Cronaca

    Trasportano corallo in valigia, multe per 10 mila euro in aeroporto

  • Cronaca

    Detenuto evade a Caltagirone durante sosta in Autogrill: ricerche in corso

  • Cronaca

    "Capuana è sicuro della sua innocenza, c'è un attacco mediatico contro di lui"

I più letti della settimana

  • Costringe la moglie ad abusare del figlio ed avere rapporti con estranei: arrestato

  • Via Plebiscito, sanzioni per i locali "Antico Corso" e "Dal Tenerissimo"

  • Una organizzazione "svizzera" per il commando delle spaccate: bottino di oltre 174 mila euro

  • Enjoy lascia Catania: troppe auto distrutte, Pogliese: "Grande amarezza"

  • Concorso truccato all'università di Catania: condannata la commissione per abuso d'ufficio

  • La miglior pizza al mondo? E' catanese e porta la firma di Luciano Carciotto

Torna su
CataniaToday è in caricamento