Etna, colonna di cenere lavica dal cratere di Sud-Est: chiuso aeroporto

Dal nuovo cratere di Sud-Est continua l'attività 'stromboliana' con boati, esplosioni, fontane di lava, emissione di cenere e di una colata lavica

Un'altissima colonna di cenere lavica è stat emessa dal nuovo cratere di Sud-Est dell'Etna. L' aeroporto di Catania, già soggetto da ieri a limitazioni del traffico a causa dell'intesa attività dell' Etna, è stato chiuso nella notte. 

L’Unità di Crisi tornerà a riunirsi alle ore 11.00. All’alba di stamani le spazzatrici hanno ripulito la pista dalla cenere lavica ricaduta in nottata, ma la situazione resta critica.

Il Trieste-Catania (FR 2308) in arrivo all' 1.00 è stato dirottato a Palermo. I passeggeri in partenza dallo scalo di Catania nella fascia oraria interessata saranno tempestivamente informati al termine della riunione dell'Unità di Crisi.

L'allerta rosso sugli spazi aerei, è stato emesso dall' Ingv di Catania che monitora l'attività del vulcano: dal nuovo cratere di Sud-Est continua l'attività 'stromboliana' con boati, esplosioni, fontane di lava, emissione di cenere e di una colata lavica.

Il fronte più avanzato del 'braccio' è fermo nella parete alta della desertica Valle del Bove. Il tremore registrato nei condotti magmatici interni del vulcano è sui valori di ieri, assente l'attività sismica.