Percepivano false disoccupazioni, scoperta truffa Inps da 45 mila euro

La cooperativa "Agrimec" nel 2010 aveva falsamente comunicato di aver assunto diciotto braccianti per un totale di oltre 2.200 giornate. Il fine ultimo era quello di percepire dopo due anni l'indennità

La Guardia di Finanza di Bronte ha scoperto una maxi truffa ai danni dell’Inps di 45 mila euro. Il sistema utilizzato era quello dei falsi braccianti.

La cooperativa "Agrimec" con sede fittizia a Catania,  nel 2010 aveva falsamente comunicato di aver assunto diciotto braccianti per un totale di oltre 2.200 giornate.

I lavoratori, in apparenza erano assunti per la coltivazione dei terreni ma il fine ultimo era quello di percepire dopo  due anni, l’indennità di disoccupazione agricola e altri benefici previdenziali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’indagine, avviata un anno fa, sono coinvolte 19 persone:  il legale rappresentante della cooperativa e i 18 falsi braccianti, peraltro legati da stretta parentela tra loro. Le accuse riguardano falso in atto pubblico e truffa aggravata ai danni dello Stato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Sicilia 15 nuovi casi di Coronavirus, nessun focolaio: quattro casi a Catania

  • Coronavirus, famiglia positiva a Librino: l’Asp sta ricostruendo i movimenti dei 4 componenti

  • Sidra, giovedì 16 luglio sospesa erogazione idrica in un'ampia area di Catania

  • Reati fiscali, coinvolti nomi della cordata interessata al Calcio Catania: gli arrestati

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 10 luglio 2020

  • Movida “affollata” al Banacher: disposta la chiusura per 5 giorni

Torna su
CataniaToday è in caricamento