Falsi incidenti stradali, inchiesta "Fake crash": 5 arresti e 36 indagati

Scoperta associazione per delinquere finalizzata al "fraudolento danneggiamento dei beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona e falsità ideologica in certificati"

Sono 36 le persone indagate dalla Procura di Catania nell'ambito dell'inchiesta denominata "Crash fake" per aver costituito una associazione per delinquere finalizzata al "fraudolento danneggiamento dei beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona e falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri della Sezione di polizia giudiziaria stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del Tribunale di Catania, nei confronti di cinque persone, tra le quali tre donne, per reati contro il patrimonio e falsità in atti. Gli indagati destinatari della misura cautelare sono stati sottoposti a indagini dal giugno 2017 al gennaio 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo decreto: che cosa chiude e cosa resta aperto a Catania

  • Coronavirus, in Sicilia 936 persone attualmente positive: a Catania sono 288

  • Coronavirus, aumentano anche le vittime a Catania: morto 84enne

  • Coronavirus, tre guariti all'ospedale Garibaldi curati con farmaco sperimentale

  • Positiva al Covid-19, prende due aerei e a Catania un taxi: adesso è ricoverata

  • Coronavirus, azienda catanese lancia mascherine in silicone con stampa 3D

Torna su
CataniaToday è in caricamento