Paternò: proprietario di un parcheggio auto spara al guardiano egiziano

I Carabinieri di Paternò hanno arrestato, T. S., 28enne incensurato, per tentato omicidio e porto illegale di arma da fuoco

I Carabinieri di Paternò hanno arrestato, T. S., 28enne incensurato, per tentato omicidio e porto illegale di arma da fuoco. L’uomo nella mattinata di ieri, mentre si trovava nel proprio autoparco di Contrada Tre Fontane ha avuto una discussione, per motivi legati al pagamento del compenso di tre mesi quale guardiano, con un 35enne egiziano. La diatriba, pero, è degenerata a tal punto che il 28enne prima ha malmenato con calci e pugni l’egiziano e, infine, in preda all’ira gli ha sparato con una pistola, colpendolo alla testa.

Il ferito è stato abbandonato a terra, davanti l'ingresso del pronto soccorso dell'ospedale "S.S. Salvatore" di Paternò. Successivamente, è stato trasportato al reparto rianimazione dell’Ospedale Cannizzaro di Catania, dove è stato sottoposto a intervento chirurgico per la ferita di arma da fuoco latero cervicale sinistro. Ora, l'uomo egiziano versa in  prognosi riservata. L’autore del fatto è stato bloccato subito dopo presso la propria abitazione.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

  • "Dammi i soldi o ti spezzo le gambe", arrestato mentre attende la vittima sotto casa

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento