Festa di Sant'Agata, "Il sistema di sicurezza ha funzionato"

Ad affermarlo è stato il questore di Catania che ha sottolineato come il piano di sicurezza approntato sia riuscito a garantire un sereno svolgimento dei festeggiamenti agatini

A poche ore dal riento del fercolo in cattedrale, è tempo di bilanci per questa edizione 2017 della Festa di Sant'Agata. "Il piano sicurezza ha funzionato" annuncia il questore di Catania. Durante tutti i festeggiamenti per la tranquillità dei tantissimi devoti e turisti arrivati da ogni parte del mondo la Questura infatti ha messo in atto un articolato sistema di sicurezza, con l'impiego di numerosi agenti in tutta la zona del centro storico.

Anche quest'anno come il precedenteil questore ha voluto controlli di sicurezza agli ingressi con l'ausilio dei metal detector che  la cittadinanza ha accolto positivamente e con ordine. A questo si è aggiunta la più riservata presenza della Digos e della squadra mobile, in un periodo in cui la minaccia terroristica di matrice religiosa rappresenta una  rischio reale. Anche la presenza della polizia amministrativa ha contribuito alla serenita della festa che con decine di controlli e sopralluoghi che hanno preceduto l'inizio delle celebrazioni e che sono continuate nel corso della processione.

La polizia scientifica ha partecipato al piano sicurezza riprendendo le fasi più delicate della manifestazione religiosa. Particolare importanza la si deve a tutte le altre specialità della polizia impiegate nei servizi predisposti per garantire tutte le fasi salienti dell'evento festoso. Tra questi i controlli eseguiti in aeroporto, alla stazione ferroviaria e su strade e autostrade. La polizia ha messo in campo oltre 260 equipaggi che, nell'arco del periodo ricompreso dal 2 al 6 febbraio, si sono alternati nell'arco delle 24 ore, con una media giornaliera di oltre 52 pattuglie, effettuando 12 arresti, indagando in stato di libertà 30 persone ed eseguendo 105 controlli su persone sottoposte agli arresti domiciliari e alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti