Senegalese e due austriaci rubano un'auto e fanno incidenti a catena: presi

I tre hanno rubato una Toyota Yaris all’interno di un autosalone di Aci Castello, tamponando nella fuga diverse auto parcheggiate

Un 27enne originario del Senegal, un 28enne ed un 32enne austriaci, tutti senza fissa dimora, sono finiti nei guai per furto aggravato in concorso dopo aver provato a rubare una Toyota Yaris all’interno di un autosalone di Aci Castello, tamponando nella fuga diverse auto parcheggiate nella rivendita. Il titolare che si è accorto dell’accaduto ha subito telefonato al 112 segnalando il furto.

Un pattuglia ha intercettato i tre in via Livorno a bordo del mezzo. Ne è scaturito un breve e concitato inseguimento alla fine del quale, dopo aver tamponato in via Nazionale altre auto parcheggiate, i malviventi hanno abbandonato l'auto tentando di fuggire a piedi, ma invano. La Toyota Yaris è stata restituita al legittimo proprietario. Gli arrestati sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Bartolo (Pd): "Andrò in Europa per non fare morire i migranti nel Mediterraneo"

  • Cronaca

    Viale Mario Rapisardi, i marciapiedi sono "terra di nessuno"

  • Cronaca

    Il ministro della Salute Giulia Grillo visita l'ospedale Cannizzaro di Catania

  • Cronaca

    Spaccio, ordine di carcerazione per un 39enne: sconterà la pena ai domiciliari

I più letti della settimana

  • Insolito "via vai" fa scattare il blitz, sequestrati 100 chili di marijuana: arrestati 2 fratelli

  • Auto sospetta al viale Vittorio Veneto, intervento degli artificieri: allarme rientrato

  • Incidente stradale a Paternò, scontro tra due auto: padre e figlia feriti

  • Evade dai domiciliari dopo un litigio con la moglie: "Meglio il carcere"

  • Incidente stradale in viale Sanzio, auto si ribalta: una ragazza ferita

  • Latitante catturato dopo la visita alla moglie incinta

Torna su
CataniaToday è in caricamento