G7 Taormina, nucleo speciale dei carabinieri per controllare 'badge' falsi

Per prevenire possibili tentativi di falsificazione dei documenti d'identità e dei permessi di accesso in città, con particolare riferimento alla zona rossa e alle aree riservate del vertice internazionale

Servizi straordinari dei carabinieri in occasione del G7 di Taormina per prevenire possibili tentativi di falsificazione dei documenti d'identità e dei permessi di accesso in città, con particolare riferimento alla zona rossa e alle aree riservate del vertice internazionale dei sette grandi del pianeta, in programma il 26 e 27 maggio.

A partire dalle prossime ore sarà operativo nella Perla dello Ionio un nucleo speciale dell'arma dei carabinieri, con un gruppo di 10 militari specializzati in ambito internazionale nella prevenzione di reati di falsificazione cartacea e monetaria.

Verranno controllati dal Noam (Nucleo antifalsificazione monetaria) le carte di identità ma anche le patenti e i passaporti con strumentazioni di ultima generazioni e mediante l'utilizzo di un apposito scanner proveniente da Roma.

I controlli verranno attuati nei varchi di Porta Catania e Porta Messina e interesseranno anche le aree di transito per l'ingresso in città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Truffe alle assicurazioni, 36 indagati: coinvolti due avvocati

  • Blitz dei carabinieri, sgominata banda di spacciatori: 24 arresti

  • Virus cinese: le raccomandazioni del Ministero della Salute

  • Incidente stradale sulla Catania-Gela, auto sbanda e cappotta: morta una 41enne

  • Traffico di cocaina e hashish nel Catanese: i nomi degli arrestati

  • Ritrovata anziana scomparsa a Nesima

Torna su
CataniaToday è in caricamento