"Gettonopoli" ad Aci Castello, fine indagine per 22 indagati

I fatti contestati dal procuratore Carmelo Zuccaro e dal sostituto Alfio Gabriele Fragalà, a vario titolo, sono stati commessi tra il marzo del 2012 e il maggio del 2016

Un avviso di conclusione indagine è stato fatto notificare dalla Procura di Catania a 22 indagati, tra attuali ed ex consiglieri comunali e a segretari di commissioni, del comune di Aci Castello nell'ambito dell'inchiesta su una presunta 'gettonopoli' nell'Ente.

I fatti contestati dal procuratore Carmelo Zuccaro e dal sostituto Alfio Gabriele Fragalà, a vario titolo, sono stati commessi tra il marzo del 2012 e il maggio del 2016 per 183 'gettoni percepiti, secondo l'accusa illegalmente, per complessivi 6.900 euro.

Per 13 degli indagati sono ipotizzati i reati di truffa e di falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici. Agli altri nove indagati non è contestata la truffa, ma solo il falso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

Torna su
CataniaToday è in caricamento