Meloni a Catania: "Il bluff di Renzi si scoprirà alle elezioni"

Lo ha detto a Catania la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, partecipando ieri alla tre giorni di Muovitalia

"Il ruolo di Fratelli d'Italia nella coalizione di centrodestra, anche in Sicilia è quello di secondo partito della coalizione. E lo faremo valere su tutto il territorio nazionale, ma con uno spirito collaborativo da coalizione". Lo ha detto a Catania la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, partecipando ieri alla tre giorni di Muovitalia. "E chiaro - ha aggiunto- che giochiamo per vincere, ma non ho mai anteposto l'egoismo di partito, come delle volte vedo fare, all'interesse collettivo".

L'attacco a Renzi

"Io penso che il bluff di Renzi - ha aggiunto commentando i fatti di politica nazionale - si scoprirà appena gli italiani potranno votare. Funziona fin quando se ne parla sui grandi quotidiani, sui media, finché il gioco si mantiene in Parlamento. Ad occhio difficilmente 'Italia Viva' avrà una lunga vita è non mi pare abbia questo grande consenso tra gli italiani".

Il nodo infrastrutture

Per quanto riguarda le infrastrutture al Sud, la leader di Fratelli d'Italia sostiene che "la grande sfida italiana è quella di affrontare la globalizzazione capendo che il segreto della globalizzazione è la velocità degli spostamenti. Se non c'è questo sia sul piano del turismo che della capacità di vendere i prodotti e di spendere le proprie professionalità non si creano proprio le opportunità. Anche la grande sfida del Mezzogiorno - ha aggiunto - sta quindi nelle infrastrutture con il riequilibrio dei fondi strutturali tra Nord e Sud: treni, aerei, strade, internet veloce".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uno sguardo alle elezioni

Infine uno sguardo alle prossime elezioni, dopo il "salto" effettuato nei sondaggi che la vedono ormai al 10 per cento. "Non sono per un sistema proporzionale che fa vincere i giochi di palazzo che sono la tomba della democrazia. Sono per un sistema maggioritario nel quale ogni partito si vincola sia alle alleanze che dichiara, sia ai contenuti che dichiara in campagna elettorale. E l'unico modo per fare contare i voti dei cittadini, se no questi ultimi non contano niente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Pensioni d’invalidità con la compiacenza di medici dell’Asp: sei misure cautelari

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento