Giro d'Italia, filo-palestinesi protestano contro Israele

Un nutrito gruppo di manifestanti filo-palestinesi - erano circa 200 - si sono piazzati in via Etnea, nel cuore di Catania, e hanno sbandierato a tutti gli effetti il proprio dissenso

Il Giro d'Italia non lo hanno fermato, come avevano in un primo momento annunciato, ma hanno ugualmente inscenato una vibrante protesta nei confronti degli organizzatori del 101/o Giro d'Italia, partito da Israele, rallentando la partenza della 4/a tappa (Catania-Caltagirone).

La protesta contro Israele - Video

Un nutrito gruppo di manifestanti filo-palestinesi - erano circa 200 - si sono piazzati in via Etnea, nel cuore di Catania, e hanno sbandierato a tutti gli effetti il proprio dissenso nei confronti di Israele. I manifestanti accusano il Paese da dove si è mosso quest'anno il Giro di non rispettare le risoluzioni Onu sui territori occupati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ci sono stati anche momenti di tensione fra polizia e manifestanti, sarebbero volati spintoni e anche qualche manganellata. I manifestanti hanno preso di mira la squadra israeliana, finanziata dal Governo, lanciando al passaggio dei corridori centinaia di volantini. Guy Niv, della Israel cycling academy ha dichiarato: "Le proteste ci motivano di più". Fra gli striscioni esposti al passaggio della carovana del Giro, nei dintorni di Catania, c'era scritto "Israele assassina, Italia complice"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al viale Mediterraneo, a perdere la vita un motociclista di 39 anni

  • Incidente lungo il viale Mediterraneo: perde la vita un motociclista

  • Operazione "Malupassu", gli imprenditori denunciano e i boss finiscono in manette

  • Traffico di rifiuti, corruzione e concorso esterno in associazione mafiosa: nel mirino la “Sicula Trasporti”

  • Spaccio di cocaina, in manette vigile urbano che girava in "Porsche"

  • Svaligiano casa dei futuri sposi: denunciati i vicini

Torna su
CataniaToday è in caricamento