Impiegato di Camporotondo picchia la moglie davanti al figlio di 4 anni

La donna, terrorizzata, ha preso il bambino ed è fuggita di casa trovando rifugio da una vicina che ha chiesto aiuto al 112

I carabinieri di Gravina di Catania hanno arrestato un impiegato di 41 anni per maltrattamenti in famiglia. Una gelosia morbosa che nel corso degli ultimi due anni si era trasformata in ossessione,lo ha spinto ad inveire contro la moglie e picchiarla, mettendole le mani al collo. La donna, terrorizzata, ha preso il bambino ed è fuggita di casa trovando rifugio da una vicina che ha chiesto aiuto al 112.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono giunti immediatamente i militari di pattuglia i quali, accedendo nell’immobile, hanno potuto bloccare ed ammanettare l’aggressore ancora in evidente stato d’agitazione. L’arrestato, inizialmente condotto presso il carcere di Piazza Lanza, dopo la convalida da parte del gip del tribunale etneo, è stato scarcerato ma sottoposto all’obbligo di allontanamento dalla residenza familiare, del divieto di avvicinamento alla mogliee di comunicare con lei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Pensioni d’invalidità con la compiacenza di medici dell’Asp: sei misure cautelari

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento