Incendi a Catania, Sinistra Italiana chiede misure immediate al governo Crocetta

Dopo i numerosi roghi che hanno interessato diverse aree della città e molte zone boschive della provincia, il segretario di Sinistra Italiana Catania Salvo Grasso critica le scelte dell'esecutivo regionale e chiede più sicurezza per i cittadini catanesi

In pochi giorni numerosi incendi hanno distrutto ettari di zone boschive e messo a repentaglio, in più occasioni, la sicurezza di molti cittadini siciliani. Non solo nel messinese, ma anche nella nostra provincia dove, ad esempio, le periferie sono state interessate dalle fiamme, minacciando abitazioni private nella zona di San Francesco La Rena e di Zia Lisa, per non parlare dei lavoratori della Zona Industriale catanese, costretti a evacuare alcuni stabilimenti. Una situazione definita “intollerabile” dal segretario provinciale di Sinistra Italiana Catania Salvo Grasso che ha chiesto misure immediate all'esecutivo regionale.

“La drammatica piaga dei roghi che,ogni estate, coinvolge intere aree della nostra terra è sicuramente una questione che è stata colpevolmente sottovalutata dal governo Crocetta – ha dichiarato Salvo Grasso - .Abbiamo assistito prima allo smantellamento del Corpo Forestale dello Stato, e in secondo luogo, la nostra è stata l'unica regione in Italia che non ha firmato l'accordo con la Protezione civile”. “A tutto questo – continua il segretario – si deve aggiungere la querelle legata alla mancata stabilizzazione dei lavoratori stagionali che durante la stagione estiva potrebbero dare un contributo essenziale alla salvaguardia dei boschi, mentre in inverno potrebbero occuparsi del controllo dei corsi d'acqua”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Per questo motivo – conclude Grasso - chiediamo misure immediate per poter dare ai cittadini siciliani la sicurezza che meritano, in primo luogo e, secondariamente, garantire che il patrimonio boschivo non vada in fumo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Reati fiscali, coinvolti nomi della cordata interessata al Calcio Catania: gli arrestati

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 10 luglio 2020

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

Torna su
CataniaToday è in caricamento