Fiamme in una casa di Ragalna, bambino di 10 anni salva i fratellini

Mentre fiamme e fumo avanzano il piccolo eroe, fratello dei due fratellini di 5 anni al piano di sopra, senza esitare lancia prima l'allarme, poi li raggiunge per metterli in salvo

Casa in fiamme a Ragalna. Un corto circuito scatena le fiamme mentre due bambini, di cinque anni entrambi, sono al piano di sopra dell'abitazione. Mentre fiamme e fumo avanzano un bambino di 10 anni, fratello dei due bambini al piano di sopra, senza esitare lancia prima l'allarme, chiamando i pompieri, e poi sale di corsa a prendere la sorellina e il fratellino, mettendoli in salvo.

Il "piccolo" eroe di 10 anni si chiama Diego. E' lui il salvatore, un eroe per la famiglia. Tutti i bambini erano rimasti soli nella casa a due elevazioni, dove vivono anche i nonni, che però in quel momento erano usciti.

Diego ha visto le fiamme al piano superiore e ha pensato ai suoi fratellini: prima, dirà poi tra le lacrime ai suoi genitori, ha sbagliato a fare il numero. "Ho chiamato il 118, perché mi ero confuso". Poi ha composto il numero giusto il 115 per allertare i pompieri, mentre qualcuno, intanto, ha avvertito i carabinieri.

"Ho fatto quello cha andava fatto". Non si sente un eroe Diego. Lo dice ai suoi familiari, e lo riferisce telefonicamente all'Ansa suo zio, Enzo Messina, che è presidente del consiglio comunale di Ragalna. "Diego si è comportato come una persona adulta - aggiunge - è rimasto freddo, non si è fatto prendere dal panico, e ha agito con il massimo senso di responsabilità. Prima ha messo in sicurezza i suoi fratellini e poi ha chiamato aiuto, telefonando al 115. I pompieri hanno anche allertato i carabinieri che sono intervenuti subito"

"Diego è tranquillo - ricostruisce ancora lo zio - sta dimostrando una grande maturità. Ma noi lo sapevano perché lo conosciamo. Poi la verità è che oggi, purtroppo, la normalità ci sembra così strana da non riconoscerla. Diego un eroe? Per noi è un ragazzo normale che ha fatto la cosa giusta. E' un ometto...". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La spartizione dei soldi del clan Santapaola-Ercolano: "C'è u nanu ca tuppulìa"

  • Aggressione ai poliziotti al "Tondicello", presi gli autori

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Cannizzaro, paziente ringrazia chirurghi e infermieri regalando 10 televisori al reparto

  • Poste Italiane cercano portalettere anche a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento