Tragico incidente ad Enna, si indaga sulle cause: ascoltati i testimoni

Aperto un fascicolo sul terribile scontro. L’alta velocità e dall’asfalto bagnato dalla pioggia le cause più probabili. Niente autopsia sulle 3 vittime. I corpi di Maria Carmela Iuculano, Jenisha Soorkea e Federica Barbagallo saranno restituiti alle famiglie

Gli investigatori stanno ascoltando i testimoni per cercare di stabilire quali possano essere le cause del terribile incidente che sabato sera ha causato la morte delle tre ragazze catanesi sulla statale 117 Bis, che da Piazza Armerina porta a Valguarnera. Al momento le cause più accreditate sono l’asfalto reso scivoloso dalla pioggia e una velocità eccessiva.

La Procura di Enna rilascerà già oggi il nulla osta per la restituzione alle famiglie dei corpi Maria Carmela Iuculano, 21 anni, residente a Motta Sant'Anastasia, Jenisha Soorkea, 24 anni, residente a Mascalucia e Federica Barbagallo, appena 19 anni, catanese, che viaggiavano tutte e tre a bordo di una Peugeot 208.

La magistratura, che ha aperto un fascicolo sul drammatico impatto frontale, non ha ritenuto necessario disporre l'esame autoptico sui cadaveri delle vittime. Stabili le condizioni dei cinque feriti. Resta grave un uomo di 36 anni di Piazza Armerina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

  • Covid-19, morto vigile del fuoco: anche il padre vittima del virus

  • Incidente stradale a Biancavilla, moto contro un palo: morto 19enne

  • La provincia di Catania raggiunge i 500 casi positivi (+14), Pogliese: "Stare a casa ora più che mai"

Torna su
CataniaToday è in caricamento