Ragusa-Catania, "strada della morte": i sindaci annunciano la chiusura della statale

La ribellione dei sindaci dopo l'ennesimo tragico incidente sulla statale 514. I primi cittadini di Francofonte, Carlentini, Chiaramente Gulfi, Licodia Eubea, Vizzini e Lentini annunciano la chiusura dei tratti della statale ricadenti nel territorio dei loro Comuni

I sindaci, dopo l'ennesimo tragico incidente sulla "strada della morte", la statale 514 - dove ieri sono morte tre persone nell'impatto frontale tra un'auto e un mezzo pesante in provincia di Siracusa - non ci stanno. I primi cittadini di Francofonte, Carlentini, Chiaramente Gulfi, Licodia Eubea, Vizzini e Lentini - Daniele Lentini, Giuseppe Stefio, Sebastiano Gurrieri, Giovanni Verga, Vito Cortese e Saverio Bosco - vogliono ribellarsi e annunciano la chiusura dei tratti della statale ricadenti nel territorio dei loro Comuni.

A Catania, solo pochi giorni fa c'è stato un incontro con il viceministro alle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri e con l'Ad di Anas, Massimo Simonini, durante il quale questi ultimi hanno ribadito di mantenere ferma la volontà di procedere alla realizzazione dell'autostrada Ragusa-Catania con Anas e fondi interamente statali, "senza tenere in considerazione il fatto che si spostassero considerevolmente in avanti i tempi di realizzazione, accantonando la procedura che aveva ottenuto tute le procedure di legge".

I primi cittadini, aggiungono con amarezza, "sono stati purtroppo facili Cassandre quando hanno detto che 'saremo costretti a contare ulteriori vittime'".

A questo punto i sindaci hanno deciso, "a tutela della sicurezza pubblica", di comunicare ai prefetti di Siracusa, Ragusa e Catania di volere adottare ordinanze "contingibili e urgenti" di chiusura al transito veicolore dei tratti della statale 514 ricadenti nei territori di Francofonte, Carlentini, Chiaramonte Gulfi, Licodia Eubea, Vizzini e Lentini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fa il giro del mondo e gli rubano la moto a Catania: l'appello per ritrovarla

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Catania dove trovare sconti e fare affari

  • Scontro frontale tra due auto a Pedara: feriti i conducenti

  • Auto contromano in tangenziale inseguita dalla polizia

  • Ritrovata dai carabinieri la moto rubata al travel blogger messicano

  • Smantellata piazza di spaccio alla "Fossa dei leoni": 5 arresti tra vedette e pusher

Torna su
CataniaToday è in caricamento