Istituto Greco, studenti senza aule e spazi per le lezioni

La situazione è stata denunciata dal M5S

Il liceo artistico Greco di San Giovanni La Punta vive diversi disagi. Su tutti la mancanza di spazi adeguati per gli studenti, con i ragazzi costretti a svolgere le esercitazioni di disegno nei corridoi.

Qualche giorno fa la deputata del Movimento Cinque Stelle Simona Suriano ha effettuato un sopralluogo, con la portavoce in consiglio comunale di San Giovanni La Punta Giusy Rannone.


“Seppur le istituzioni locali parlano ad ogni pié sospinto dell’importanza della scuola – afferma Suriano – la situazione del liceo Greco rappresenta l’abbandono e l’incuria che sono costretti a subire docenti e studenti”.
“Con la consigliera Rannone – prosegue la deputata – abbiamo effettuato un sopralluogo e abbiamo constatato come le richieste del dirigente scolastico alla Città Metropolitana di Catania siano costantemente cadute nel vuoto.  Non vi sono condizioni igieniche e sanitarie ottimali, manca la cura e la pulizia degli spazi esterni dell’istituto, con il dirigente scolastico che – con le spalle al muro – dovrà utilizzare I risicati fondi della scuola per effettuare una bonifica a tutela della salute e della sicurezza degli studenti e del personale”.


“Dentro la struttura del Polivalente di San Giovanni La Punta – proseguono Suriano e Rannone – vi sono ben tre istituti, vi sono problemi a causa della mancanza di spazi e aule, non esiste nemmeno l’aula professori tanto che il collegio docenti viene svolto alle Ciminiere, così come manca l’infermeria e gli spazi per l’arrivo degli studenti disabili. Basta pensare che il Greco è uno degli istituti con la percentuale più alta di studenti con disabilità, 40 solo nella sede del Polivalente”.


“Così – concludono le esponenti M5S – abbiamo interloquito con S.E il prefetto che, come sempre, ha mostrato grande attenzione per le problematiche del territorio e siamo certe che a breve le istituzioni di competenza affronteranno I diversi problemi e le criticità dell’istituto Greco. Dal canto nostro continueremo a monitorare affinché docenti, studenti e personale della scuola abbiano un istituto comodo e sicuro”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fa il giro del mondo e gli rubano la moto a Catania: l'appello per ritrovarla

  • Commerciante aveva manomesso i contatori per risparmiare

  • Scontro frontale tra due auto a Pedara: feriti i conducenti

  • Auto contromano in tangenziale inseguita dalla polizia

  • Smantellata piazza di spaccio alla "Fossa dei leoni": 5 arresti tra vedette e pusher

  • Marco Mengoni, Elisa, Coez e Gazzelle al PalaCatania

Torna su
CataniaToday è in caricamento