Librino, palazzo di cemento: maxi-sequestro di armi e droga

Rinvenuti 5 fucili, 4 pistole cariche e pronte all'uso, alcune delle quali munite di silenziatori artigianali e svariati caricatori. Sequestrato anche un kalashnikov e diciotto kilogrammi di marjuana

Il "palazzo di cemento" di Librino è stato perquisito dalla polizia. Rinvenute numerose armi: 5 fucili, 4 pistole cariche e pronte all’uso alcune delle quali munite di silenziatori artigianali, svariati caricatori e oltre 400 cartucce di vario calibro, comprendenti anche del munizionamento per kalashnikov.

Inoltre, nascosti tra le macerie, sono stati trovati diciotto kilogrammi di marjuana. L'operazione è stata condotta con l'aiuto di mezzi di sfondamento, due cani antidroga e uno antiesplosivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Truffe alle assicurazioni, 36 indagati: coinvolti due avvocati

  • Bollo auto 2020: sconti e nuove modalità di pagamento

  • Blitz dei carabinieri, sgominata banda di spacciatori: 24 arresti

  • Incidente stradale sulla Catania-Gela, auto sbanda e cappotta: morta una 41enne

  • Traffico di cocaina e hashish nel Catanese: i nomi degli arrestati

  • Virus cinese: le raccomandazioni del Ministero della Salute

Torna su
CataniaToday è in caricamento