Licodia Eubea, inaugurata la piazza in onore di Stefania Noce

Momento ricco di commozione quando le amiche di Stefania hanno scoperto il velo posto sulla targa della piazza che, ora, rappresenta il simbolo del femminicidio e delle sue vittime

Il 27 dicembre del 2011, la notizia di un terribile omicidio che aveva spento la vita a una ragazza per bene e a suo nonno. E proprio ieri, in occasione del primo anniversario della tragica scomparsa di Stefania Noce e di Paolo Miano, l’amministrazione comunale, l’associazione Sen (Stefania Erminia Noce) e l’intera cittadinanza hanno partecipato ad una fiaccolata, alla quale è seguita l’inaugurazione della piazzetta intitolata alla giovane vittima.

La lettura di adesione del Comune alla convenzione “No More” contro il femminicidio, l’elenco delle vittime dell’anno 2012-in media una ogni tre giorni, con un’età compresa dagli 8 agli 80 anni-e l’intervento di Matteo Iannitti,del MSC, hanno dato inizio alla manifestazione.

“Fortunatamente l’università ha deciso di concederci questa grande vittoria, di concedere l’intitolazione dell’aula A2 del monastero dei Benedettini a Stefania, che da gennaio sarà intitolata a Stefania Noce Femminista. Dentro l’università ci sarà anche un modo non solo per ricordare Stefania come vittima, ma per le sue battaglie, la sua voce, per quello che gridava sia a Catania che qui a Licodia Eubea. Stefania vive con noi,e speriamo sia così anche in tutta Italia, perché è diventata un simbolo grandioso” esordisce Matteo, di ritorno dalla parallela manifestazione organizzata a Catania in onore della giovane studentessa.

Dopo la fiaccolata, il corteo si è spostato nella piazzetta che è stata realizzata,così come ha inteso ricordare il sindaco Giovanni Verga, a titolo pienamente gratuito, con la partecipazione della Mondial Granit spa di Giovanni Damigella e figli, della ditta di Angelo Interligi, di tutti i membri dell’associazione Sen, il cui presidente è Franco Barbuto ,che si è fatto subito carico di portare avanti questa iniziativa, di artigiani locali,volontari e semplici cittadini.

Momento di applauso e commozione quando le amiche di Stefania hanno scoperto il velo posto sulla targa della piazza. L’intervento del sindaco ha posto l’attenzione sull’importanza della partecipazione numerosa della comunità ,sull’impegno e il lavoro profuso da tutti affinché si desse atto all’ammodernamento di questa piazzetta,e al simbolo che d’ora innanzi rappresenta questa piazza in ricordo di Stefania,e di un fenomeno, il femminicidio, per l’appunto, che continua a mietere vittime con una “regolarità” spaventosa.

Potrebbe interessarti

  • Piazza Duomo, uomo salvato dai soccorritori della Misericordia: "Grazie ragazzi"

  • Sindrome del colon irritabile: i cibi da evitare

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy

  • Ondate di caldo, i consigli del Medico di famiglia: "Aria condizionata con moderazione”

I più letti della settimana

  • Bruno Barbieri a Catania per la penultima tappa di 4 Hotel: ecco gli sfidanti

  • Incidente stradale sull'asse dei servizi: 6 feriti, tra loro 3 bambini

  • Chiedono il "cavallo di ritorno", ma i falchi li arrestano a Picanello

  • Camion dei panini prende fuoco, i vigili del fuoco salvano le case vicine

  • Incidente stradale sull'Asse dei servizi, in otto sull'auto che si schianta contro il guardrail: un morto e 7 feriti

  • Arrestato corriere della droga, nascondiglio "alla Diabolik" per la coca

Torna su
CataniaToday è in caricamento