Lombardo in aula: "Sono sereno, nessun favore a ditte mafiose"

Si è conclusa nell'aula bunker di Bicocca l'udienza del processo Iblis, che vede il Governatore della Sicilia imputato, insieme al fratello Angelo deputato Mpa, di reato elettorale

Sono di una serenità infinita e anche molto soddisfatto per avere partecipato all'udienza perchè sentendo e rileggendo gli atti mi viene facile rispondere e soprattutto demolire le tante sciocchezze che ho letto negli atti di questo processo" ha affermato il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, a conclusione dell'udienza nel processo Iblis, che lo vede imputato per reato elettorale.

"Non è stato difficile smontare tutto quello che abbiamo letto da mesi e mesi in queste carte - ha aggiunto il governatore- non c'è stato alcun impegno per la candidatura di un tal Sinatra, che proveniva da altri, come credo che sarà stato accertato nell'attività di indagine, non c'è dubbio. Nessun patrocinio della ditta Safab - ha sottolineato Lombardo - che aveva ben altri patroni in Sicilia. Basta verificare chi l'ha inserita in una delle tante alleanze. C'è anche la mafia, c'è l'interesse dei Santapaola per il termovalorizzatore di Catania. E chi ha patrocinato quello di Palermo? Sicuramente non noi, che abbiamo smontato il sistema dei termovalorizzatori".

"In quanto a pentito Di Gati, che già è stato dichiarato inaffidabile in altri processi su Catania - ha osservato il presidente della Regione - sosteneva altri partiti ed altri candidati nel 2006. Nè Lo Giudice, dell' Udc, è stato vicino a me. Chi faceva riferimento a me si chiama onorevole Roberto Di Mauro".

"Il quarto punto è quello di questi appalti - ha ribadito Lombardo -ma la Regione, con due assessori come Piercarmelo Russo e l'ex prefetto Marino, fa i piani ed è tenuta a destinare le risorse ai vari Ato. Poi, che gli Ato facciano appalti, abbiano in società qualunque tipo di ditte, beh certamente non è di nostra competenza, non è assolutamente di nostra competenza. Posso assicurare  - ha concluso Lombardo - che certamente il nostro comportamento e i nostri atti sono stati tutti ispirati a massima trasparenza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

  • Incidente stradale a Biancavilla, moto contro un palo: morto 19enne

  • Covid-19, morto vigile del fuoco: anche il padre vittima del virus

Torna su
CataniaToday è in caricamento