Maestra sospesa a Scordia, Miur: "Nel provvedimento Anna Frank non viene mai citata"

Fonti Miur fanno sapere che, nell'atto con il quale il dirigente scolastico ha formalizzato il provvedimento disciplinare all'insegnante, Anna Frank non viene mai citata, non essendo affatto oggetto del provvedimento stesso

Sul caso della maestra sospesa per due giorni per aver, secondo la denuncia di Mila Spicola, candidata Pd alle europee circoscrizione Isole, "letto in classe un brano de 'Il Diario di Anna Frank", il Miur ha richiesto informazioni agli uffici territoriali.

Il caso è nato dalla denuncia di una mamma, secondo cui la maestra avrebbe dato uno schiaffo al figlio e cercato di plagiare i bambini affrontando tematiche politiche in classe. La maestra però ha rigettato tutte le accuse.

Fonti Miur fanno sapere che, nell'atto con il quale il dirigente scolastico ha formalizzato il provvedimento disciplinare all'insegnante, Anna Frank non viene mai citata, non essendo affatto oggetto del provvedimento stesso.

"Collegare la sanzione alla lettura in classe di Anna Frank è, dunque, una fake news. Nel verbale si fa invece riferimento a uno 'scappellotto' che la maestra avrebbe dato a un alunno. Le stesse fonti sottolineano che il caso risale allo scorso marzo, mese in cui è stata irrogata la sanzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vertice a Catania sul Coronavirus: chi ha sintomi non vada in ospedale

  • Coronavirus, Assessore Razza: "Sospetto caso positivo a Catania"

  • Operazione Thor, 23 omicidi di mafia commessi in 20 anni: 23 arresti

  • Giuseppe Torre, torturato e bruciato vivo: dopo 28 anni fatta luce sulla morte di un innocente

  • In arrivo oltre duecento assunzioni all'aeroporto di Catania

  • Mafia, omicidi e lupara bianca: i nomi degli arrestati

Torna su
CataniaToday è in caricamento