Mafia, maxi sequestro di beni per un esponente di spicco del clan Santapaola-Ercolano

Gli uomini della direzione investigativa antimafia stanno sequestrando il patrimonio di Mirko Casea, 34enne appartenente al "Gruppo di Mascalucia", tratto in arresto nel 2014 nell'ambito dell'operazione "Fiori Bianchi"

La direzione investigativa antimafia, sta eseguendo il decreto di sequestro di beni emesso dal tribunale di Catania - sezione misure di Prevenzione - su proposta avanzata dal direttore Nunzio Antonio Ferla, nei confronti di  Mirko Pompeo Casea, 34 anni, pericoloso componente della famiglia mafiosa Santapaola-Ercolano, ed in particolare del "Gruppo di Mascalucia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tribunale etneo ha disposto il sequestro di un patrimonio composto da beni immobili, una società e numerose automobili. L'uomo è stato arrestato il 16 aprile del 2013 nell'ambito  ell’operazione “Fiori Bianchi 3”, con l'accusa di estorsione e associazione mafiosa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

  • "Dammi i soldi o ti spezzo le gambe", arrestato mentre attende la vittima sotto casa

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento