Manifestazione No Muos: il racconto di un attivista Franco Barbuto

Dopo il sequestro della stazione radio USA, meglio conosciuta come il Muos di Niscemi, Franco Barbuto, attivista No Muos, ci racconta come si è svolta la manifestazione del 6 ottobre

La Procura di Caltagirone sequestra la stazione radio Muos di Niscemi
„DopDopo
DDopo il sequestro della stazione radio USA, meglio conosciuta come il Muos di Niscemi.

Potrebbe interessarti: http://www.cataniatoday.it/cronaca/la-procura-di-caltagirone-sequestra-la-stazione-radio-muos-di-niscemi.html
Leggi le altre notizie su: http://www.cataniatoday.it/ o seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/CataniaToday/21562418181027,
, Franco Barbuto,attivista No Muos, ci racconta come si è svolta la manifestazione tenutasi il 6 ottobre La Procura di Caltagirone sequestra la stazione radio Muos di Niscemi
davanti alla riserva naturale di contrada Ulmo

Potrebbe interessarti: http://www.cataniatoday.it/cronaca/la-procura-di-caltagirone-sequestra-la-stazione-radio-muos-di-niscemi.html
Leggi le altre notizie su: http://www.cataniatoday.it/ o seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/CataniaToday/21562418181027
La manifestazione è stata bellissima, pacifica, ma, seppur numerosa rispetto a quella del 2009, a partecipazione limitata. Dico questo, poichè su questi temi ho una visione tutta mia rispetto alla partecipazione della gente, nel senso che nessuno dei siciliani dovrebbe rimanere a casa. Purtroppo ancora non si è presa piena consapevolezza dei gravissimi rischi a cui si va incontro”, spiega Franco Barbuto.

Ecco perchè tutti dovremmo gridare forte NOI IL MUOS NON LO VOGLIAMO! Capita invece, di trovare al corteo le "Donne Resistenti No Dal Molin" scese da Vicenza, mentre tanti Niscemesi rimangono a casa!! Solo la lotta paga. Il sequestro della struttura radar non sarebbe potuto mai arrivare senza la caparbietà con cui i comitati hanno portato avanti la battaglia informando, dibattendo, raccogliendo firme, facendo insomma tutto il possibile per sensibilizzare la gente. Quindi ovvio che quello del sequestro è una grande notizia. Ma, per l'ennesima volta, la magistratura in questo paese, deve sostituirsi alla politica. Il sequestro è stato ordinato per violazione delle leggi sull'ambiente.Mi pare di capire che ci sia qualche anomalia. Aspettiamo l'esito delle indagini”, conclude l’attivista.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Catania usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Premiate le 14 migliori pizze della Sicilia orientale

  • Dimentica di inserire il freno a mano, muore schiacciata dalla sua auto

  • Vedono la polizia e scappano a 150 chilometri orari, arrestati

  • Cinque arancini gourmet: le ricette della quinta edizione di Chicchi riso e uva di Sicilia

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • Auto rubate, la polizia scopre centrale di smantellamento: 4 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento