Mascali, via Parallela: una discarica a cielo aperto tra i residenti

Sta arrivando l'anno nuovo e la situazione non è affatto cambiata. In attesa di risposte, gli amministratori dei condomini vicini alla discarica di via Parallela hanno raccolto le firme per presentare un esposto al Comandante dei vigili urbani e agli organi competenti

Lì dove c'è un mare invidiabile, a pochi metri, ci sono anche discariche di rifiuti. E' una condizione intollerabile che i residenti della zona lamentano ormai dal mese di luglio. In particolare, in via Parallela, la situazione sta peggiorando sempre di più: cumuli di spazzatura e rifiuti di ogni genere sono disseminati lungo la strada e non vengono raccolti da troppo tempo.

A descriverci meglio la questione è un lettore, Salvo Nifosi: "Durante la raccolta della spazzatura, i relativi cassonetti vengono svuotati mentre le enormi discariche vengono ignorate e lasciate sul posto. La presenza di tutta questa spazzatura non raccolta emana cattivo odore e rappresenta un pericolo dal punto di vista igienico–sanitario. La zona dovrebbe essere totalmente ripulita ed è indispensabile una disinfestazione".

Nel mese di agosto, con un provvedimento urgente il sindaco di Mascali Filippo Monforte aveva dato incarico alla prima Area diretta dall’ing. Massimiliano Leotta di provvedere all’installazione di videocamere di sorveglianza nelle zone più interessate dal fenomeno delle discariche abusive. Le telecamere sono state posizionate.  Di tipo fisso e motorizzato. Dovevano essere attive 24 ore e collegate ad una centrale operativa con sede al comune. "Dovevano", perchè non sono state mai messe in funzione, come ci precisano i residenti della zona.

Sempre nel mese di agosto, su disposizione del sindaco, il responsabile dell’Utc settore ecologia, Claudio Brischetto, unitamente agli agenti della polizia municipale, coordinati dal comandante, Gaetano Tracà, hanno eseguito vari sopralluoghi per verificare la presenza di microdiscariche in alcune strade. L’obiettivo era quello di organizzare una più incisiva pulizia, con la contestuale rimozione degli ultimi cassonetti rsu e dei rifiuti indifferenziati presenti nelle loro adiacenze.  I sopralluoghi sono stati eseguiti anche nella via in questione, via Parallela a Fondachello.

Sta arrivando l'anno nuovo e la situazione non è affatto cambiata. I residenti chiedono al Sindaco e alle autorità competenti qual è l'impedimento alla rimozione di queste discariche. In attesa di risposte, gli amministratori dei condomini vicini alla discarica di via Parallela hanno raccolto le firme per  presentare un esposto al Comandante dei vigili urbani e agli organi competenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • Premiate le 14 migliori pizze della Sicilia orientale

  • Dimentica di inserire il freno a mano, muore schiacciata dalla sua auto

  • Vedono la polizia e scappano a 150 chilometri orari, arrestati

  • Cinque arancini gourmet: le ricette della quinta edizione di Chicchi riso e uva di Sicilia

  • Bucato profumato? Come pulire la lavatrice

Torna su
CataniaToday è in caricamento