E' dell'imprenditore Maurizio Cosentino il corpo ritrovato ad Avola

Il corpo trovato a Pantanello, nella spiaggia di Avola, è di Maurizio Cosentino, presidente di una cooperativa ortofrutticola. L'uomo era scomparso da Scordia lo scorso 16 gennaio

Il corpo trovato a Pantanello, nella spiaggia di Avola, è di Maurizio Cosentino, presidente di una cooperativa ortofrutticola. L'uomo era scomparso da Scordia lo scorso 16 gennaio. Ad identificare il cadavere ritrovato nelle acque del Siracusano, la moglie e la sorella che hanno riconosciuto gli indumenti della vittima.

L'autopsia verrà fatta oggi, alle ore 14 per chiarire anche le cause del decesso. Da una prima perizia, il corpo sembra non riportare ferite da lesioni. Si pensa, piuttosto, ad una morte dovuta ad annegamento.

Maurizio Cosentino si era allontanato da Scordia con la sua auto, una Renault Clio, per recarsi a Siracusa dove doveva prendere parte a una riunione tra produttori agricoli. All'incontro, però, non è mai arrivato.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Consiglio comunale, approvato il Piano di riequilibrio finanziario

    • Cronaca

      Teatro Stabile, arriva l'ok per il bilancio consuntivo 2015

    • Cronaca

      Migliora il bimbo azzanato dal suo cane, sarà dimesso nei prossimi giorni

    • Cronaca

      Brt a regime ridotto, online una petizione per ripristinare il servizio

    I più letti della settimana

    • Incidente stradale nei pressi dello svincolo Canalicchio, morto un commercialista 47enne

    • Incidente stradale in Tangenziale, scontro con un pullman: morto motociclista

    • Rete di prostituzione scoperta ad Acireale, coinvolte insospettabili impiegate

    • Piogge e temporali su Catania, protezione civile lancia allerta arancione

    • Controlli nei locali: nel mirino via Monfalcone, piazza Alcalà e San Cristoforo

    • Controlli nel locale frequentato principalmente da avvocati, sanzioni per il “Bar Roney”

    Torna su
    CataniaToday è in caricamento