Maxi confisca della Dia per circa 10 milioni di euro a un imprenditore di Paternò

Il patrimonio sequestrato comprende un’impresa individuale ed una società operanti nel settore agricolo, rapporti bancari, numerosissimi immobili ubicati tra la provincia di Catania e Messina

La Dia di Catania sta dando esecuzione ad un decreto di confisca di beni, emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale etneo su proposta del direttore della DIA, nei confronti di un imprenditore agricolo di Paternò.


Il patrimonio sequestrato comprende un’impresa individuale ed una società operanti nel settore agricolo, rapporti bancari, numerosissimi immobili ubicati tra la provincia di Catania e Messina, nonché una decina di automezzi, per un valore complessivo stimato in circa 10 milioni di euro.

In aggiornamento

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Elezioni europee, le reazioni dei politici su vincitori e sconfitti

  • Cronaca

    Via Vincenzo Giuffrida, arrestato lavavetri-spacciatore: ferito anche un poliziotto

  • Cronaca

    Elezioni europee, il presidente Musumeci: "Centrodestra forza maggioritaria"

  • Cronaca

    Movida, ritornano i caffè concerto: si parte il primo giugno

I più letti della settimana

  • Borgo, scende in strada e si dà fuoco: è in gravi condizioni

  • Auto sospetta al viale Vittorio Veneto, intervento degli artificieri: allarme rientrato

  • Estorsione ai danni dei dipendenti: arriva interdizione titolare del distributore "Esso"

  • Elezioni europee: come si vota, le liste e i candidati

  • Elezioni Europee, i risultati a Catania: M5s primo partito, segue la Lega

  • Latitante catturato dopo la visita alla moglie incinta

Torna su
CataniaToday è in caricamento