Mazzarrone: Vittorio Sgarbi aggredito con del caffè caldo

Un uomo - che subito dopo l'episodio si eè dileguato- ha colpito Vittorio Sgarbi alle spalle, lanciandogli addosso del liquido bollente, forse del caffè. L'aggressore ha anche cercato di colpire il critico d'arte

Ieri pomeriggio nel piccolo paese di Mazzarone in provincia di Catania, Vittorio Sgarbi è stato aggredito da uno sconosciuto.

Un individuo, che subito dopo l'episodio si e' dileguato, ha colpito Sgarbi alle spalle, lanciandogli addosso del liquido bollente, forse del caffe', ed ha tentato poi di aggredirlo fisicamente. Solo l'intervento di alcuni ospiti della struttura ha evitato il peggio.

L'episodio è successo all'interno di un agriturismo del paese dove il noto critico ha pernottato dopo aver ricevuto dall'amministrazione comunale un premio per l'attività' di promozione del patrimonio artistico siciliano e per la sua attività di sindaco di Salemi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull'episodio indagano i carabinieri di Mazzarrone che in queste ore stanno ascoltando i numerosi testimoni dell'accaduto. Vittorio Sgarbi sta comunque bene e non e' stato necessario ricorrere alle cure del pronto soccorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reati fiscali, coinvolti nomi della cordata interessata al Calcio Catania: gli arrestati

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 10 luglio 2020

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, auto contro tir: morta una donna, grave il figlio

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Chiusa un'officina abusiva grazie a una segnalazione sull'app YouPol

Torna su
CataniaToday è in caricamento