Misterbianco, tentata estorsione ai danni di un centro scommesse

In manette un ragazzo di 26 anni. E' stato incastrato da un'impronta digitale. L'individuo era stato schedato un anno fa quando venne fermato a Sant'Agata di Militello assieme ad altri tre misterbianchesi per detenzione illegale di una pistola

Tentata estorsione ai danni di un centro per le scommesse. In manette è finito B. S.di 26 anni, arrestato dai carabinieri della tenenza di Misterbianco. Il malvivente è stato incastrato da un'impronta digitale che ha lasciato sul foglio utilizzato per scrivere la richiesta estorsiva.

L'impronta digitale è stata stata isolata dal Ris. L'individuo era stato schedato un anno fa quando venne fermato a Sant'Agata di Militello assieme ad altri tre misterbianchesi per detenzione illegale di una pistola con la matricola cancellata e vario munizionamento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vertice a Catania sul Coronavirus: chi ha sintomi non vada in ospedale

  • Coronavirus, Assessore Razza: "Sospetto caso positivo a Catania"

  • Operazione Thor, 23 omicidi di mafia commessi in 20 anni: 23 arresti

  • Giuseppe Torre, torturato e bruciato vivo: dopo 28 anni fatta luce sulla morte di un innocente

  • Mafia, omicidi e lupara bianca: i nomi degli arrestati

  • Musumeci convoca nuovo vertice sul Coronavirus: in arrivo misure precauzionali

Torna su
CataniaToday è in caricamento