Continuano i controlli contro la pesca abusiva, multato peschereccio ad Ognina

I numerosi tonnacchi alletterati sono stati donati al dormitorio "Crocifisso dei Miracoli", gestito da Padre Gianni

Foto archivio

Gli agenti di polizia continuano ad ispezionare i pescatori abusivi di tutta Catania. Questa volta è toccato ad una imbarcazione di Ognina, che aveva calato un palangaro con 700 ami senza avere le necessarie autorizzazioni. Mancavano persino i segni identificativi sulle fiancate del natante, ovviamente non provvisto di licenza per la pesca professionale.

E' stato sequestrato il pescato in eccesso, lasciando ai tre membri dell'equipaggio solo la quantità consentita dalla normativa di settore.Sequestrata anche l'attrezzatura. I numerosi tonnacchi alletterati sono stati donati al dormitorio "Crocifisso dei Miracoli", gestito da Padre Gianni. Per gli abusivi è scattata una multa di 7500 euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • Dimentica il figlio in auto alla Cittadella, muore bimbo di 2 anni

  • 8 cibi che non dovrebbero essere dati ai bambini

  • Traffico di droga, nel mirino i clan Cappello-Bonaccorsi e Cursoti Milanesi: 40 arresti

  • Incidente stradale, auto si ribalta in tangenziale: conducente bloccato all'interno

  • Traffico di droga pilotato dai clan, 40 arresti: i nomi

Torna su
CataniaToday è in caricamento