Sbarcano tutti i migranti della Diciotti, scontri al Porto: feriti anche 3 manifestanti

Chiesa ospiterà gran parte dei migranti della Diciotti. Altri in Albania e Irlanda. Salvini: "Ho fatto io accordi". Tre manifestanti, due ragazzi e una ragazza, sono rimasti feriti nei contatti avuti con le forze dell'ordine nel tentativo di forzare il blocco

Si è messa in moto la 'macchina' per l'assistenza allo sbarco dei 137 migranti che sono sulla nave Diciotti. Coordinata dalla prefettura coinvolge la protezione civile del Comune, associazioni di volontariato, Ong e la Croce rossa italiana.

Scontri al Porto, un agente ferito

La Questura, secondo quanto si è appreso, sta attuando i sistemi di controllo e quelli per l'identificazione e l'operazione di fotosegnalazione di tutti i migranti che saranno portati a Messina su bus scortati dalla polizia.

Grande manifestazione del popolo antirazzista

Gli immigrati saranno portati in un centro a Messina, e poi cominceranno le operazioni di distribuzione che coinvolgeranno anche la Chiesa italiana oltre ad Albania e Irlanda. Lo si apprende da fonti del Viminale.

Puntuale arriva la risposta del ministro degli Interni, Matteo Salvini quasi come sfottò dopo aver saputo poco prima di iniziare il comizio di Pinzolo di essere stato iscritto nel registro degli indagati per la questione della nave 'Diciotti': "Per me è un comizio che vale doppio, perchè sono un ministro indagato. Adesso devo prepararmi per l'indagine di sequestro di persona. Ringrazio il governo albanese che si è dimostrato piuù serio del governo francese. Ringrazio gli altri Paesi che lo faranno - ha aggiunto Salvini in conclusione di comizio -. Domani è domenica, il giorno del Signore, ringrazio i vescovili italiani, ringrazio la chiesa cattolica che si faranno carico degli altri immigrati".

Attivisti si buttano a mare per raggiungere la nave

Scontri durante la manifestazione

Tre manifestanti, due ragazzi e una ragazza, sono rimasti feriti nei contatti avuti con le forze dell'ordine nel tentativo di forzare il blocco che impediva loro l'accesso al molo di Levante del porto di Catania. Lo rende noto la rete antirazzista che aveva organizzato l'iniziativa, parlando di "straordinaria partecipazione" di "più di 3.000 persone venute da tutta la Sicilia per l'immediata liberazione delle persone tenute in ostaggio dal Governo" e le "immediate dimissioni del ministro dell'Interno Matteo Salvini, indagato dalla Procura di Agrigento per sequestro di persona". I tre sono stati soccorsi da personale del 118. Negli scontri è rimasto ferito anche un poliziotto che è stato portato in ospedale con un'ambulanza.

Salvini su twitter

"Grazie a chi sta twittando #nessunotocchiSalvini! State tranquilli, non ho paura di nulla: indaghino, mi interroghino, mi arrestino. Io sono FIERO di battermi per difendere i confini, tutelare la sicurezza degli italiani e proteggere il futuro dei nostri figli". Lo scrive su Twitter il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rifiuti, l’amministrazione denuncia l’impresa uscente e chiede alla nuova ditta un turno di 24 ore

  • Cronaca

    San Giorgio, nasconde dietro il frigo oltre 700 euro di droga: arrestato

  • Cronaca

    Uccise un suo paziente con un colpo di fucile: condannato psicologo

  • Meteo

    Previsioni meteo, attesi temporali: diramata l'allerta 'gialla'

I più letti della settimana

  • Assaltano un supermercato e fuggono in Smart, presi in tre

  • Piazza Europa, identificato il corpo trovato in mare: è il 51enne Antonio Sabella

  • Papa Francesco arriva a Catania: inizia il viaggio del pontefice

  • Lungomare, recuperato il cadavere di un uomo in mare

  • Lunghe code nelle vie d'accesso a Catania: due incidenti

  • Previsioni meteo, in arrivo il maltempo: emanata l'allerta 'gialla'

Torna su
CataniaToday è in caricamento