Nuovo incontro delle associazioni di Librino su trasporti, casa, cultura e istruzione

"Durante l'incontro è emerso il dispiacere per l'assenza di Antonio Presti di Fiumara d'arte che si dichiara indisponibile ad ogni altro progetto relativamente alla città di Catania. Per questo, la platea sottolinea la solidarietà nei confronti di Presti e ribadisce che la sua presenza è importante"

Parte ancora una volta dalle associazioni di Librino la proposta per migliorare la qualità della vita degli abitanti del quartiere a partire da temi come la mobilità e il diritto alla casa. Nei giorni scorsi la Cgil Librino ha riunito nei locali della scuola "Musco", la rete delle associazioni riconducibili alla "Piattaforma per Librino" , ossia Cgil, Sunia, Comitato LibrinoAttivo, Iqbal Masih, Talità kum , ANDIS, HdueO sport & animazione, Auser Librino, MusicainsiemeLibrino, Adas onlus, Associazione Sclerosi Multipla S.M.@LL Onlus/Coro Jacqueline du Prè, Terreforti, La Periferica, le cooperative edilizie “Risveglio e Amiconi”, gli Istituti Comprensivi “A.Musco e E. Pestalozzi”, l’associazione South Media, Ance, Cna, Confesercenti, Confcommercio, Lega delle cooperative arricchita dalla presenza di altre associazioni presenti nel quartiere (Misericordia Librino, Adiconsum), e dalla docente Piera Busacca.

"Durante l’incontro è emerso il dispiacere per l’assenza di Antonio Presti di Fiumara d’arte che si dichiara indisponibile ad ogni altro progetto relativamente alla città di Catania. Per questo, la platea sottolinea la solidarietà nei confronti di Presti e ribadisce che la sua presenza è importante per i progetti che la rete vuole portare avanti.- si legge nel documento stilato dalle associazioni- così come è stata importante l’unione della rete a sostegno dell’istituzione degli istituti omnicomprensivi che pareva essere messa a rischio. Inoltre, durante il confronto, si è discusso in merito alla mobilità nel quartiere e alla riqualificazione dei plessi popolari, come atti prioritari del programma inserito nella Piattaforma, oltre che dell’esigenza di avere un teatro per offrire uno spazio non solo utilizzabile dalle associazioni culturali del quartiere ma che sia fruibile alla città intera. Si è anche focalizzata l'attenzione sull’opportunità dei PON METRO e dei Fondi comunitari accessibili, che potrebbero essere utilizzati per tali finalità, per questa ragione si chiede a gran forza la creazione di un tavolo tecnico specifico, per poter elaborare progetti condivisi richiesti dalla comunità. Da Librino quindi, ancora una volta parte la proposta per migliorare la qualità della vita degli abitanti del quartiere e dell’intera città".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Minaccia di buttarsi dalla scogliera del lungomare, salvato dalla polizia

  • Cronaca

    Ordine dei Medici, Francesca Catalano verso la presidenza

  • Cronaca

    Telecamera nascosta nei bagni di una scuola, denunciato per pedopornografia

  • Cronaca

    Minaccia di morte la moglie, settantenne arrestato dai carabinieri

I più letti della settimana

  • Tragedia a Paternò, sterminata famiglia con due bambini piccoli: ipotesi omicidio-suicidio

  • Tragedia a Paternò, uccide la moglie e i due figli: poi si suicida

  • La storia di Sebastiano e del suo "papà coraggio" volato a Sydney per salvarlo

  • Incidente mortale a Piano Tavola, perde la vita un 27enne di Paternò

  • Forte esplosione a Librino, in una palazzina di viale Nitta: intervento dei vigili del fuoco

  • Gli arresti della squadra mobile per spaccio, estorsione e truffa

Torna su
CataniaToday è in caricamento