Maletto, 80enne uccisa in casa: il figlio l'ha vegliata per ore dopo il delitto

In stato di evidente confusione ha avuto difficoltà a dare spiegare, fornire dettagli a difendersi dall'accusa di avere ucciso la madre, nella casa nella quale vivevano insieme

E' rimasto in casa a vegliarla per alcune ore dopo averla uccisa prima di essere trovato, ieri sera, accanto al corpo della madre, riverso per terra nella loro casa, a Maletto, dai carabinieri della locale stazione. Non ha detto una parola, non ha saputo spiegare cosa fosse successo, limitandosi a qualche ricostruzione confusa.

V. S., 39 anni, accusato di avere ucciso con dei colpi in testa la madre, Nunziata Sciavarrello, di 80 anni, fracassandole il cranio, ai militari, prima, e al sostituto della Procura di Catania che lo ha interrogato in caserma non ha fornito grandi particolari.

In stato di evidente confusione ha avuto difficoltà a dare spiegare, fornire dettagli a difendersi dall'accusa di avere ucciso la madre, nella casa nella quale vivevano insieme. L'interrogatorio di garanzia per la convalida del fermo è previsto lunedì davanti al Gip di Catania.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • Premiate le 14 migliori pizze della Sicilia orientale

  • Dimentica di inserire il freno a mano, muore schiacciata dalla sua auto

  • Vedono la polizia e scappano a 150 chilometri orari, arrestati

  • Cinque arancini gourmet: le ricette della quinta edizione di Chicchi riso e uva di Sicilia

  • Bucato profumato? Come pulire la lavatrice

Torna su
CataniaToday è in caricamento