Il racconto dell'omicida: "Se mi dice no l'ammazzo"

L'aggressione, secondo quanto ricostruito dalla squadra mobile, era dunque prevista e per questo l'uomo è stato arrestato per omicidio volontario premeditato. Indagini sono in corso per accertare se il senegalese sia in possesso del permesso di soggiorno o sia un irregolare

"Sono sceso di casa con un coltello in mano e ho pensato: se mi dice no l'ammazzo". E' questa la confessione resa spontaneamente alla polizia di Stato dal senegalese Gora Mbengue, di 27 anni, che ha assassinato con numerose coltellate l'ex fidanzata, Veronica Valenti, 30 anni, che non volere riallacciare la loro relazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'aggressione, secondo quanto ricostruito dalla squadra mobile, era dunque prevista e per questo l'uomo è stato arrestato per omicidio volontario premeditato. Indagini sono in corso per accertare se il senegalese sia in possesso del permesso di soggiorno o sia un irregolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

  • "Dammi i soldi o ti spezzo le gambe", arrestato mentre attende la vittima sotto casa

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento