OpenFiber, conclusi i lavori a Catania: domani presentazione in Comune

Domani mattina OpenFiber terrà una conferenza stampa relativa alla conclusione dei lavori per la realizzazione di un’infrastruttura di telecomunicazioni nel territorio comunale, primo del Mezzogiorno

Domani mattina OpenFiber terrà una conferenza stampa relativa alla conclusione dei lavori per la realizzazione di un’infrastruttura di telecomunicazioni nel territorio comunale, primo del Mezzogiorno e secondo in tutta Italia a vedere completata una rete interamente in fibra ottica. La diffusione della fibra ottica consente l’accesso del cittadino a servizi avanzati della Pubblica Amministrazione quali la P.A. on-line, la SPID (identità digitale), i portali dei servizi al cittadino, la Semplificazione Amministrativa, la mobilità, l’e-government. La fibra ottica favorisce la digitalizzazione del settore della sanità con applicazioni quali la telemedicina, il fascicolo sanitario elettronico, l’assegnazione dei farmaci. Anche l’e-commerce e l’accesso da remoto a servizi bancari (home banking) possono essere potenziati dalla connettività ad alta velocità. La fibra facilita la diffusione della domotica e dell’Internet of Things (IoT), così come lo sviluppo delle attività ludiche e ricreative (giochi online, TV ad alta definizione via IP, video on demand, video-streaming). Benefici e servizi per le Istituzioni pubbliche e la P.A.

Per quanto riguarda le istituzioni pubbliche e la Pubblica Amministrazione, la fibra ottica agevola la diffusione di servizi nell’ambito della mobilità sostenibile dei Comuni, compreso il controllo elettronico degli accessi nelle Zone a Traffico Limitato delle città, l’info-parking, la gestione dei flussi di traffico e la ricarica dei veicoli elettrici. Sono inoltre molteplici i vantaggi per i Comuni nell’ambito della sicurezza e del monitoraggio del territorio attraverso la videosorveglianza ed il telerilevamento ambientale, la gestione efficiente dell’illuminazione pubblica, la digitalizzazione dei servizi turistici, museali e culturali.

La Pubblica Amministrazione può beneficiare dello sviluppo della banda ultra larga anche in ambiti quali l’e-procurement e la fatturazione elettronica nelle transazioni commerciali. Un’importante dimensione che deriva dalla connettività ad alta velocità è l’e-government, che consente di superare il digital divide del Paese e attenuare disparità e diseguaglianze grazie a progetti quali lo SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale che consente l’accesso da tutti i dispositivi ai servizi online della P. A. con un'unica identità, la carta d’identità elettronica, l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR). Benefici e servizi per le Imprese Per il mondo delle imprese sono numerosi i benefici e i servizi avanzati che possono essere abilitati dalla fibra ottica. Basti pensare allo smart working e al telelavoro, alla dematerializzazione dei documenti, all’archiviazione e condivisione elettronica dei dati (cloud computing).

Anche il piano “Industria 4.0” definisce la banda ultralarga come un’infrastruttura abilitante, riconoscendo di fatto la centralità della fibra ottica per le strategie di sviluppo del Paese. In base a studi di istituti accreditati (Banca Mondiale, McKinsey, Booz&Company), a un aumento del 10% della connettività a banda larga corrisponderebbe un aumento stimato tra 1.3 e 1.5 punti del PIL nazionale. 5 5G Open Fiber si è aggiudicata in collaborazione con Wind Tre il bando del Ministero dello Sviluppo Economico per avviare una sperimentazione sulla tecnologia 5G nelle città di Prato e L’Aquila. Il progetto, che durerà fino al 2021, consentirà di porre le basi per la costruzione di una “Città 5G” in cui famiglie e imprese possano beneficiare di servizi innovativi che interessano ambiti come la salute, la mobilità, la sicurezza, la prevenzione e la gestione delle emergenze. La tecnologia 5G non è infatti una semplice evoluzione delle attuali reti broadband, ma una nuova tecnologia con un enorme potenziale sia in termini di rete che di servizi. Pur essendo indirizzata a due ambiti territoriali ben definiti come le città di Prato e dell’Aquila, la sperimentazione – che coinvolge università, centri di ricerca e aziende - presenta caratteristiche replicabili a livello nazionale ed europeo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Trema la terra a Catania, terremoto di magnitudo 3.3 nello Jonio

  • Cronaca

    Incendio al centro commerciale "I Ciclopi" spento dai vigili del fuoco

  • Incidenti stradali

    Auto parcheggiata in via Generale Ameglio prende fuoco

  • Video

    Sequestrati 21 chili di cocaina e armi in un allevamento di cavalli | Video

I più letti della settimana

  • Enjoy lascia Catania: troppe auto distrutte, Pogliese: "Grande amarezza"

  • Una organizzazione "svizzera" per il commando delle spaccate: bottino di oltre 174 mila euro

  • Concorso truccato all'università di Catania: condannata la commissione per abuso d'ufficio

  • La miglior pizza al mondo? E' catanese e porta la firma di Luciano Carciotto

  • Estortore del clan Santapaola arrestato a Misterbianco

  • Concorso truccato all’università di Catania: “Finalmente giustizia è fatta”

Torna su
CataniaToday è in caricamento