Spiagge affollate e operai a lavoro per rendere sicuri i cavalcavia

Operai a lavoro nel mese di agosto, con il compito di rendere più sicuri due cavalcavia nevralgici per la viabilità urbana. Il primo intervento riguarderà il cavalcavia di via Passo Gravina

Mentre le spiagge catanesi si affollano di turisti e non solo, c'è chi non può ancora andare in vacanza. Sono gli operai che, a lavoro, nel mese di agosto, hanno il compito di rendere più sicuri due cavalcavia nevralgici per la viabilità urbana. Il primo intervento riguarderà il cavalcavia della parte alta di via Passo Gravina. I lavori sarebbero dovuti iniziare il 4 agosto, ma sono stati rinviati al 22 agosto per un disguido tecnico non dipendente dall’Amministrazione comunale. Saranno sostituiti i giunti, rumorosi e pericolosi, che uniscono le campate dei cavalcavia dell’asse viario che conduce al quartiere San Paolo di Gravina di Catania.

"Abbiamo scelto di fare questi interventi in questo periodo – spiega il sindaco Raffaele Stancanelli - perché con il traffico ridotto al minimo i disagi saranno contenuti. E’ un lavoro indispensabile chiesto dai cittadini. I lavori saranno eseguiti rapidamente, tre-quattro giorni al massimo, risolveremo così alla radice un problema annoso di cui i cittadini si sono lamentati". Il progetto, curato dall’assessorato ai Lavori Pubblici e Manutenzione guidato da Sebastiano Arcidiacono, sarà eseguito dalla Multiservizi.

Entro la fine del mese è, invece, atteso il via all’adeguamento e alla messa in sicurezza del cavalcavia del Tondo Gioeni, sulla circonvallazione. Un intervento complesso che metterà a dura prova la pazienza dei catanesi visto che si protrarrà ben oltre l’estate. Fino a un anno fa, sembrava che il ponte dovesse essere abbattuto, ma alla fine si è optato per la ristrutturazione conservativa dato che "numerosi studi – ha spiegato l’assessore alla Viabilità Alberto Pasqua - hanno mostrato come convenga mantenerlo in piedi, non solo in termini economici, ma pratici, dal momento che con la struttura, il flusso veicolare avviene su più livelli".

A metà luglio l’assessore Arcidiacono ha ridato impulso all’iter del progetto con la firma dell'approvazione della variante. "L’obiettivo è quello di mettere in sicurezza il ponte e completare nel più breve tempo l'opera complessiva che coinvolge il nodo Gioeni: il tratto della circonvallazione che dal cavalcavia arriva sino a via Sebastiano Catania". I lavori, che avranno un costo di circa 23 milioni di euro, dovrebbero comportare la chiusura di una delle due corsie della circonvallazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione a Librino, ladri piazzano bomba davanti a un tabacchi: un morto

  • Vertice a Catania sul Coronavirus: chi ha sintomi non vada in ospedale

  • Operazione Thor, 23 omicidi di mafia commessi in 20 anni: 23 arresti

  • Mafia, omicidi e lupara bianca: i nomi degli arrestati

  • Musumeci convoca nuovo vertice sul Coronavirus: in arrivo misure precauzionali

  • Bomba davanti a distributore tabacchi, identificata la vittima: 19enne incensurato e studente

Torna su
CataniaToday è in caricamento