Operazione “Leo 121”, condannato a 14 anni di reclusione

Coinvolto nell’operazione “Leo 121”, eseguita dai carabinieri del comando provinciale di Catania il 14 gennaio 2014

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Paternò hanno arrestato il 38enne catanese Gianluca Di Mauro, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Catania. Coinvolto nell’operazione “Leo 121”, eseguita dai carabinieri del comando provinciale di Catania il 14 gennaio 2014, attraverso la quale si azzerò la piazza di spaccio di via Capo Passero a San Giovanni Galermo, riconducibile ad un gruppo criminale aderente alla famiglia mafiosa Santapaola, l’uomo è stato condannato dai giudici poiché ritenuto colpevole dai giudici per associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania piazza Lanza dove sconterà la pena comminatagli equivalente ad anni 14 e giorni 9 di reclusione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Pensioni d’invalidità con la compiacenza di medici dell’Asp: sei misure cautelari

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento