Ospedale Garibaldi, pizzo nei parcheggi: arrestato un torinese

Secondo quanto accertato durante le indagini, coordinate dalla Dda, il malvivente piemontese avrebbe avuto precise responsabilità nell'estorsione

Agenti della squadra mobile di Catania hanno notificato a un detenuto torinese di 39 anni, G.L.S., un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del capoluogo etneo con l'accusa di concorso in estorsione aggravata ai danni di un imprenditore che gestisce i parcheggi a pagamento all'interno dell’ospedale Garibaldi.

L'uomo si trova in carcere dopo l'arresto, in base ad un’ordinanza emessa dal gip di Torino, nell'ambito di un'operazione a carico di un'organizzazione legata alla 'ndrangheta radicata in Piemonte.

Secondo quanto accertato durante le indagini, coordinate dalla Dda di Catania, il malvivente torinese avrebbe avuto precise responsabilità nell'estorsione, per la quale il 7 giugno dello scorso anno fu arrestato per aver riscosso 800 euro di pizzo mensile.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • Premiate le 14 migliori pizze della Sicilia orientale

  • Dimentica di inserire il freno a mano, muore schiacciata dalla sua auto

  • Cinque arancini gourmet: le ricette della quinta edizione di Chicchi riso e uva di Sicilia

  • Bucato profumato? Come pulire la lavatrice

  • Evade dai domiciliari per andare in discoteca, arrestato 54enne

Torna su
CataniaToday è in caricamento