Ospedale San Marco, al via trasferimento del Santo Bambino

Il 28 Aprile si chiuderà ufficialmente lo storico pronto soccorso ostetrico che andrà nel padiglione A del nuovo plesso ospedaliero di Librino

Dopo l’apertura al pubblico degli ambulatori di Ostetricia e Ginecologia del 29 Marzo scorso proseguono le attività del primo step dei trasferimenti nel nuovo Ospedale S. Marco di Librino che saranno ultimate il 28 aprile. Sono in corso i complessi test di verifica degli impianti e delle attrezzature di cui il nuovo presidio è dotato e sono state già avviate le operazioni di trasloco degli altri beni strumentali e dei materiali nei nuovi locali.

Si entra così nel vivo delle operazioni di spostamento delle Unità Operative al momento presenti al S. Bambino che andranno allocate presso il padiglione A del S. Marco, dedicato appunto alle mamme e ai bambini. L’obiettivo sarà quello di creare nel nuovo ospedale, nel quale nasceranno le prossime generazioni di catanesi, un polo materno infantile di eccellenza, dove troveranno risposte di cura gran parte delle patologie legate al mondo delle donne e dei loro bambini. Sarà un padiglione dove si attuerà una medicina di genere all’avanguardia per diagnosi e cura e dove la donna potrà essere seguita in tutto il suo iter, dalla gravidanza, sia fisiologica che a rischio, al parto, al post partum e anche alla fase di crescita del suo bimbo rimanendo logisticamente sempre nello stesso ambiente con notevoli vantaggi sia psicologici che pratici.

La direzione dell’Ospedale ha già previsto e concordato con i direttori delle Unità Operative interessate la cronologia delle attività e delle operazioni propedeutiche che porteranno gradatamente alla sospensione definitiva delle attività al S. Bambino ed alla contestuale apertura delle stesse nei nuovi locali del S. Marco, con il minor disagio possibile per utenti e operatori sanitari. Vengono trasferite le attività Cliniche di Ostetricia e Ginecologia, Neonatologia e Utin, Cardiologia Pediatrica, Diagnostica per immagini, Patologia Clinica, oltre ad altre attività di supporto. La giornata conclusiva di queste delicate operazioni sarà il 28 Aprile, con il trasferimento dei Reparti di Patologia Ostetrica e di Ginecologia ed Ostetricia con PS Ostetrico.

Dalla mattina del 28 Aprile si chiuderà ufficialmente lo storico Pronto Soccorso Ostetrico del S. Bambino con la contestuale apertura di quello del S. Marco. Da quel momento tutte le urgenze Ostetriche o Ginecologiche che prima facevano riferimento al S. Bambino saranno assicurate dal Pronto Soccorso Ostetrico del S. Marco e nelle prime ore della mattina del 28 si procederà anche al trasferimento delle mamme con i loro piccoli presso i reparti del nuovo Presidio. Si completa così con la chiusura del S. Bambino un’ulteriore fase del cronoprogramma (avviato già da tempo e condiviso con l’Assessorato della Salute e con i funzionari della Commissione europea) che proseguirà per i mesi a venire, prevedendo il graduale trasferimento delle Unità Operative allocate al momento ai Presidi Vittorio Emanuele e Santa Marta. Le operazioni di apertura del nuovo Ospedale si completeranno con l’attivazione del Pronto Soccorso Generale che seguirà dopo il trasferimento di tutte le unità Operative di ricovero e cura.

Potrebbe interessarti

  • Gelato: i gusti che fanno ingrassare meno

  • Smartphone Huawei: cosa cambia dal 19 agosto

  • Come far durare la tinta per capelli anche in estate

  • Piante grasse: cinque benefici per la salute

I più letti della settimana

  • Trovato morto Marco Avolio, era tra gli storici gioiellieri di Catania

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, un morto e tre feriti

  • Giuseppe Guglielmino, il "re Mida" dei Cappello: confiscato tesoro da 12 milioni

  • Incidente stradale a Sant'Agata Li Battiati, auto perde il controllo e si ribalta

  • Un tumore al cervello gigante rimosso ad una bimba di otto anni

  • Aeroporto, abbandonano bambino in auto sotto il sole: salvato da un poliziotto

Torna su
CataniaToday è in caricamento