Padre uccide il figlio, prima notte in carcere: interrogato da pm

L'anziano è stato interrogato a lungo dal pm di turno della Procura di Caltagirone, diretta da Giuseppe Verzera, che coordina le indagini

Ha passato la sua prima notte in carcere Saverio Ansaldi, l'uomo di 77 anni che ieri pomeriggio ha ucciso a coltellate il figlio Graziano di 46 anni e ferito gravemente l'altro figlio, Aurelio di 43 anni. L'anziano di Grammichele è stato interrogato a lungo dal pm di turno della Procura di Caltagirone, diretta da Giuseppe Verzera, che coordina le indagini. E dopo la verbalizzazione degli atti per lui si sono aperte le porte del carcere di contrada Noce.

Non si conoscono i motivi del folle gesto ma secondo una prima ricostruzione si sarebbe trattato di una lite scoppiata nella casa della famiglia Ansaldi. Nello scontro violento ha avuto la peggio Graziano Ansaldi, che è morto in casa per le ferite causate dalle coltellate con cui l'ha colpito il padre. Il fratello della vittima, Aurelio, è stato soccorso e condotto nell'ospedale di Caltagirone.

L'uomo è stato bloccato dai carabinieri su uno scooter: ai militari avrebbe detto che stava andando in caserma a costituirsi, ammettendo di essere l'autore dell'omicidio e del ferimento dei suoi figli, parlando di una lite. Confessione che gli è valsa l'arresto eseguito dai carabinieri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

Torna su
CataniaToday è in caricamento