Ricompare la pagina Facebook contro Sant'Agata, tra minacce e insulti

Più volte segnalata e chiusa da Facebook per contenuti inidonei e offensivi, la pagina torna online puntualmente a ridosso delle festività agatine

Da circa due anni la pagina Facebook "Sant'Agata ti odio" pubblica numerosi post che ridicolizzano e prendono in giro i devoti della Santa Patrona di Catania. Più volte segnalata e chiusa da Facebook per contenuti inidonei e offensivi, la pagina torna online puntualmente a ridosso delle festività agatine. 

Nata probabilmente per provocare, la pagina sul noto social network, attira ogni giorno minacce e insulti pesanti da parte di moltissimi utenti che, vengono poi a loro volta presi in giro per la "scarsa conoscenza della grammatica italiana" e per "l'odio virtuale" che, come sottolineato dall'autore nei suoi post, non si adatta agli insegnamenti generali della religione cattolica.

Ed è così che lo spazio virtuale si riempie ogni giorno di fotomontaggi blasfemi della Santa e vignette che suscitano, puntualmente, una catena di sproloqui. Non mancano anche gli audio-messaggi e gli screenshot delle minacce ricevute dall'admin, il cui intento, pare sia proprio quello di mostrare il volto "criminale" del culto. "In questa fogna di città si ha paura di esprimere la propria opinione a causa di atteggiamenti mafiosi, di gente che difende una statua e preferisce il fanatismo al progresso", scrive l'amministratore della pagina in un post.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • La polizia arresta il gestore della "Trattoria il Principe"

  • Con un elicottero avevano rubato la Biga di Morgantina nel cimitero di Catania: 17 arresti

  • Mafia: blitz antidroga della polizia contro il clan Arena a Librino

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Aggredisce due minori e si scaglia contro la guardia giurata intervenuta, arrestato

Torna su
CataniaToday è in caricamento