Palagonia, arrestati marito e moglie per tentata estorsione

“Dacci i soldi che ci devi o ti spariamo”: così i due coniugi avevano minacciato un palagonese di 58 anni per recuperare un credito

Arrestati, dai carabinieri di Palagonia, due coniugi 80enni accusati di tentata estorsione, porto abusivo d'armi, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Marito e moglie ieri sera si erano recati nell'abitazione di un palagonese di 58 anni armati di pistola per recuperare un credito relativo ad una fornitura di arance, di circa 1800 euro. L'uomo, impaurito ha avvertito i militari che hanno reagito con una forte resistenza al tentativo di disarmo dei carabinieri. La pistola, una beretta 7,65, detenuta legalmente dal marito - comunque non autorizzato al porto d'armi -  è stata sequestrata. Entrambi i coniugi, come disposto sono stati relegati agli arresti domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo decreto: che cosa chiude e cosa resta aperto a Catania

  • Coronavirus, in Sicilia 936 persone attualmente positive: a Catania sono 288

  • Coronavirus, aumentano anche le vittime a Catania: morto 84enne

  • Coronavirus, tre guariti all'ospedale Garibaldi curati con farmaco sperimentale

  • Coronavirus, in Sicilia 82 positivi in più rispetto a ieri: a Catania +25

  • Positiva al Covid-19, prende due aerei e a Catania un taxi: adesso è ricoverata

Torna su
CataniaToday è in caricamento