Blitz nelle campagne di Paternò, sequestrate armi del clan Alleruzzo-Assinnata

Le armi, in buono stato di conservazione, nei prossimi giorni saranno inviate al Ris di Messina per gli opportuni esami tecnico-balistici

Operazione dei carabinieri di Paternò con in campo gli uomini del nucleo operativo i quali, concludendo una breve ma proficua attività info- investigativa, ieri sera, in contrada Tre Case, agro del Comune di Paternò, hanno rinvenuto, sotterrate in un terreno abbandonato confinante con la linea della Fce numerose armi.

Nello specifico sono state ritrovate: una pistola semiautomatica calibro 7,65, con la matricola abrasa, completa di caricatore; - Un fucile a canne mozze marca “Bernardelli” calibro 12, risultato rubato in una abitazione di Aci Catena il 28 luglio 2012. - Una confezione di 27 cartucce calibro 7,65; - Una busta contenente 6 cartucce calibro 12 marca “Caccia rc30”; - n. 6 cartucce calibro 12 marca “Winchester”; - n. 2 cartucce calibro 12 marca “Fiocchi”. Da ulteriori approfondimenti investigativi si presume che le armi rientrino nella disponibilità del clan degli Alleruzzo – Assinnata gravitante proprio in quel territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le armi in sequestro, in buono stato di conservazione, nei prossimi giorni saranno inviate al Ris di Messina per gli opportuni esami tecnico-balistici che potrebbero stabilirne l’eventuale utilizzo in pregressi episodi criminosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo decreto: che cosa chiude e cosa resta aperto a Catania

  • Coronavirus, in Sicilia 936 persone attualmente positive: a Catania sono 288

  • Coronavirus, aumentano anche le vittime a Catania: morto 84enne

  • Coronavirus, tre guariti all'ospedale Garibaldi curati con farmaco sperimentale

  • Positiva al Covid-19, prende due aerei e a Catania un taxi: adesso è ricoverata

  • Coronavirus, azienda catanese lancia mascherine in silicone con stampa 3D

Torna su
CataniaToday è in caricamento