Maltempo, Pedara: pulizia e ripristino delle caditoie

"Abbiamo voluto protrarre i lavori durante l’inverno – ha spiegato il capo settore lavori pubblici – in quanto terra dell’Etna, fogliame e aghi di pino compattandosi creano una sorta di tappo che non permette il defluire delle acque"

Caditoie ripulite e ripristinate entro la fine del mese a Pedara dove dalla metà dello scorso dicembre sono in atto interventi per eliminare ostruzioni alle acque piovane su diverse strade della città. Una breve pausa per le festività natalizie e qualche giorno di stop a causa delle avverse condizioni climatiche per il resto si è lavorato e si continua ad operare a ritmo serrato affinché le arterie cittadine possano essere percorse, in caso di pioggia, in tutta sicurezza.

Via delle Ginestre, via del Giacinto, via dei Gelsomini, vie Ariosto e Rua Sant’Antonio: qui i lavori di rimozione di detriti disposti dall’assessorato alle Manutenzioni del Comune di Pedara guidato da Salvo Torrisi, sono già stati espletati, mentre si agirà adesso sulle vie Leonardi, sacerdote Alfio Pappalardo, Alessandro Volta e Nazzari. Su queste strade la responsabilità dei lavori è affidata al geometra Carmelo Di Stefano. Il geometra Domenico Mazzaglia invece si sta occupando del ripristino dei tombini sulle vie Tardaria, sacerdote Alfio Barbagallo e Maria SS. Annunziata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A coordinare queste operazioni è l’architetto Salvatore Di Mauro Capo settore lavori pubblici. "Abbiamo voluto protrarre i lavori durante l’inverno – ha spiegato Torrisi – in quanto terra dell’Etna, fogliame e aghi di pino compattandosi creano una sorta di tappo che non permette il defluire delle acque. La ditta specializzata infatti sta pompando acqua per ammorbidire questi detriti e poi aspira il tutto liberando i tombini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

  • "Dammi i soldi o ti spezzo le gambe", arrestato mentre attende la vittima sotto casa

Torna su
CataniaToday è in caricamento