Non accetta la separazione dalla moglie e si dà fuoco: è in condizioni molto gravi

L'uomo è arrivato in elicottero. E' stato portato in ospedale dopo essere stato 'stabilizzato' da personale del 118. La prognosi è riservata

E' ricoverato in condizioni molto gravi nel reparto di rianimazione del centro grandi ustionati dell'ospedale Cannizzaro di Catania il pescatore di 34 anni che oggi pomeriggio si è dato fuoco forse per litigi maturati nel contesto familiare nel rione di Librino. L'uomo è arrivato in elicottero. E' stato portato in ospedale dopo essere stato 'stabilizzato' da personale del 118. La prognosi è riservata.

L'uomo si è appiccato il fuoco davanti all'abitazione dei suoi genitori. Il giorno prima sembra che avesse avuto un litigio con la moglie. Nel primo pomeriggio è andato a casa del padre per parlarne con lui.

Ma il genitore dormiva e ha detto a una sorella che sarebbe ripassato più tardi. Invece, appena sceso in strada si è cosparso di liquido infiammabile e poi si è dato fuoco. Sono stati i familiari a dargli i primi aiuti e a chiamare i soccorsi. Sul posto i carabinieri della stazione di Catania Librino.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rifiuti, l’amministrazione denuncia l’impresa uscente e chiede alla nuova ditta un turno di 24 ore

  • Cronaca

    San Giorgio, nasconde dietro il frigo oltre 700 euro di droga: arrestato

  • Cronaca

    Uccise un suo paziente con un colpo di fucile: condannato psicologo

  • Meteo

    Previsioni meteo, attesi temporali: diramata l'allerta 'gialla'

I più letti della settimana

  • Assaltano un supermercato e fuggono in Smart, presi in tre

  • Piazza Europa, identificato il corpo trovato in mare: è il 51enne Antonio Sabella

  • Papa Francesco arriva a Catania: inizia il viaggio del pontefice

  • Lungomare, recuperato il cadavere di un uomo in mare

  • Lunghe code nelle vie d'accesso a Catania: due incidenti

  • Previsioni meteo, in arrivo il maltempo: emanata l'allerta 'gialla'

Torna su
CataniaToday è in caricamento