Peschereccio catanese affonda a Portopalo, disperso il comandante

In corso le ricerche per ritrovare Giovanni Costanzo a capo dell'imbarcazione "Santo Primo", gli altri due marinai a bordo si sono salvati aggrappandosi ad una tavola di legno fino a che non sono arrivati i soccorsi

A causa probabilmente delle cattive condizioni del mare ieri sera è affondato il peschereccio catanese "Santo Primo", nelle acque siracusane di Portopalo di Capo Passero. A bordo due marinai e il comandante, Giovanni Costanzo, del quale per il momento non si hanno notizie. Gli altri due uomini invece sono riusciti a mettersi in salvo aggrappandosi, fino all'arrivo dei soccorsi, ad un pezzo di legno. Al momento i due marinai si trovano ricoverati all'ospedale di Noto, Costanzo è invece ancora disperso. Sul posto sono presenti i mezzi navali e l'elicottero della capitaneria di porto. Le ricerche del capitano del peschereccio sono attualmente in corso.

IN AGGIORNAMENTO

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

Torna su
CataniaToday è in caricamento