Piano di riequilibrio, Catania Bene Comune: "gravi interferenze di personale esterno"

Il gruppo politico denuncia la presenza di personale esterno all'amministrazione comunale nella redazione del documento contabile sulle finanze catanesi

"L'assessore al bilancio del comune di Catania - afferma Catania Bene Comune - ha dichiarato pubblicamente che personale esterno agli uffici, sconosciuto alla città e all'amministrazione comunale, privo di qualsivoglia incarico, sta contribuendo alla redazione del piano di riequilibrio della città di Catania".Con queste parole il gruppo politico lancia l'allarme sulla scrittura del documento di rientro finanziario etneo facendo girare un video in cui proprio Matteo Iannitti chiede in maniera informale all'assessore Girlando chi esattamente insieme a lui si stia occupando di un'operazione delicatissima e cruciale per stabilire il futuro economico della città.

GUARDA IL VIDEO

"È inaccettabile che proprio mentre viene negato un tavolo di concertazione sulla redazione del Piano e vengono escluse le forze sociali della città dalle scelte economiche, si sancisce l'interferenza di personaggi sconosciuti, senza alcun mandato ufficiale, nelle scelte più importanti per il futuro della città. Aggirare il pasticcio della gara d'appalto per la redazione del piano di riequilibrio gestendo in maniera privata la ricerca di collaboratori rappresenta una scelta sconsiderata. La toppa è peggiore del buco. Nel primo caso infatti, attraverso un incarico formale, avremmo potuto conoscere i nomi dei collaboratori, la loro compatibilità con un incarico di questa natura, la loro possibilità personale di lavorare con la pubblica amministrazione e avremmo potuto scongiurare, com'è stato, inaccettabili conflitti d'interesse. Oggi l'assessore Girlando ci informa invece che soggetti anonimi, potenzialmente qualunque soggetto interessato a una misura specifica o interdetto dai pubblici uffici, o in causa con l'ente, potrebbe in questo momento interferire in maniera interessata sulle varie misure del piano di riequilibrio, senza che nessuno possa sapere chi è e cosa fa".

Dopo la conferenza "verità" dell'amministrazione comunale sui conti della città e le parole dell'assessore al bilancio sulla scrittura del piano di rientro, Catania Bene Comune chiede un'azione diretta del consiglio comunale ma anche della responsabile della prevenzione della corruzione di intervenire tempestivamente sulla questione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Incidente stradale a Giarre, investito mentre attraversa la strada: muore nella notte

Torna su
CataniaToday è in caricamento