Piazza Europa: bruciato chiosco-bar, si indaga sulla matrice del rogo

Il chiosco-bar di Piazza Europa, è stato bruciato la notte di Capodanno. Quando sono intervenuti i vigili del fuoco per spegnere l'incendio, il chiosco era già andato distrutto

Il chiosco-bar di Piazza Europa, è stato bruciato la notte di Capodanno. Quando sono intervenuti i vigili del fuoco per spegnere l'incendio, il chiosco era già andato distrutto. Il proprietario ha presentato denuncia contro ignoti e stanno proseguendo le indagini per scoprire la natura del rogo.

Il chiosco, però, era chiuso dall'agosto del 2010 a seguito del sequestro della struttura da parte degli agenti della Polizia municipale. Il chiosco, infatti, occupava uno spazio non autorizzato e bisognava modificare la licenza originaria prevista per il chioschetto Algida che occupava, inizialmente, uno spazio minore.

Il titolare, a seguito dell'incendio subito, ha manifestato la volontà di ricostruire la struttura per continuare la sua attività nella legalità.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Riqualificazione area piazza Sciuti: una ztl con arredi urbani e verde

    • Cronaca

      La compagnia olandese Klm arriva a Fontanarossa: collegherà Catania ad Amsterdam

    • Cronaca

      Seconda pista aeroporto, Bianco:"Già finanziato da Cipe interramento ferrovia"

    • Cronaca

      Santa Maria di Licodia, liquami vicino ad abitazioni e attività commerciali

    I più letti della settimana

    • Incidente stradale in Tangenziale, scontro tra tre auto all'altezza di Paternò-Misterbianco

    • Pasticceria evade il fisco per 750 mila euro: 5 lavoratori in nero

    • Rapinavano le ville, presa pericolosa “banda” di pregiudicati

    • Incidente stradale sulla Messina-Catania, coinvolta una sola auto: lunghe code

    • Si feriscono durante una scampagnata: mano amputata ad una 14enne

    • San Gregorio, meningite per uno scolaro dell’Istituto “San Domenico Savio”

    Torna su
    CataniaToday è in caricamento